La festa è finita: attesa e ‘giallo’ in casa Napoli

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:59

Il Napoli si interroga sul suo futuro a medio termine: dopo il trionfo con il Liverpool ci sono diversi nodi per Spalletti

Al ‘Maradona’, mercoledì sera, è andata in scena una di quelle serate che verranno ricordate per molti anni. Scintillante prestazione del Napoli di Spalletti, che ha maltrattato i vice-campioni d’Europa del Liverpool con un roboante 4-1, per il delirio dei tifosi.

La festa è finita: attesa e 'giallo' in casa Napoli
Luciano Spalletti © LaPresse

Una gara che ha chiarito quale sia il potenziale degli azzurri, che hanno tutte le carte in regola per fare bene anche quest’anno. L’allenatore, nel post gara, ha comunque gettato acqua sul fuoco e invitato tutti alla calma e a mantenere la concentrazione. Gli impegni effettivamente incombono e non ci si può distrarre, anzi vanno accumulate conferme. Già a partire da domani, alle ore 15, sempre al ‘Maradona’ contro lo Spezia. Spalletti ricorrerà verosimilmente ad altre turnazioni e c’è da evitare, in questo senso, un nuovo inciampo come quello accaduto contro il Lecce. Scaldano i motori i vari Juan Jesus, Ndombele, Elmas, in luogo di Kim, Lobotka e Zielinski. In attacco dovrebbe tornare Lozano dal primo minuto e al centro potrebbe trovare spazio nella formazione iniziale Raspadori, più di Simeone, come sostituto di Osimhen.

Napoli, ecco quando rientra Osimhen: e c’è il ‘giallo’ sul match a rischio

La festa è finita: attesa e 'giallo' in casa Napoli
Victor Osimhen © LaPresse

Già, Osimhen. L’infortunio muscolare alla fine del primo tempo è stata l’unica nota stonata di una serata memorabile, cui il nigeriano ha contribuito, al netto del rigore sbagliato, tirando il collo per 40 minuti alla difesa del Liverpool, allungandola e squarciandola con le sue progressioni. Ovviamente fuori causa per la gara di domani, si sottoporrà oggi ad accertamenti strumentali per verificare le condizioni del flessore della coscia destra. La speranza è che non ci siano lesioni, secondo ‘Tuttosport’ inizia a filtrare ottimismo in tal senso. Se dovesse essere confermato il semplice affaticamento muscolare, Osimhen potrebbe puntare a rientrare già nel big match del 18 settembre contro il Milan, riposandosi anche nella gara di martedì in Champions League contro i Rangers. Ma attenzione agli sviluppi relativi al match che gli azzurri dovrebbero disputare a Glasgow: il condizionale è d’obbligo, dato che sussiste un concreto rischio di rinvio. Dopo la morte della regina Elisabetta, il governo inglese potrebbe sancire il lutto in tutto il Regno Unito per 10 giorni, con conseguente stop di tutte le attività, eventi sportivi inclusi.