PAGELLE E TABELLINO Ludogorets-Roma 2-1: Cauly imprendibile, Cristante e Mancini da incubo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:43

Ludogorets-Roma apre il cammino in Europa League della squadra di José Mourinho: le pagelle e il tabellino del match

Riparte dalla Bulgaria la Roma dopo aver vinto la Conference League nella scorsa stagione. Trasferta in casa del Ludogorets sicuramente complicata per la squadra giallorossa, soprattutto per le condizioni non ottimali del terreno di gioco.

PAGELLE E TABELLINO Ludogorets-Roma 2-1: Cauly imprendibile, difesa giallorossa horror
Ludogorets-Roma ©LaPresse

Nel primo tempo la Roma non riesce a trovare il vantaggio, colpendo anche un palo con Mancini di testa. Nella ripresa Pellegrini ha un’occasione d’oro uno contro uno con Padt, ma il suo pallonetto finisce sul fondo. A passare in vantaggio però è il club bulgaro col gol di Cauly. Pareggia nel finale Shomurodov di testa. A due minuti dalla fine è ancora il Ludogorets a passare in vantaggio col gol

LUDOGORETS

Padt 6 – Bravo a intervenire quando chiamato in causa.

Cicinho 5.5- Quello che fatica di più della difesa, perdendosi spesso l’uomo.

Witry 6.5- Sempre attento in chiusura riuscendo ad anticipare spesso gli avversari. Bravo soprattutto a contenere la velocità di Zalewski. (Terziev S.V)

Verdon 6- Molto attento come tutta la difesa, non fa passare un pallone.

Nedyalkov 7- Non fa toccare un pallone a Belotti e sfrutta molto bene il fisico negli anticipi. Salva anche un gol davanti la porta.

Cauly 7 – Bella cavalcata per regalare il gol del vantaggio ai suoi con una prateria che gli si spalanca davanti. (88′ Dimitrov S.V)

Piotrowski 6.5- Gestisce bene palla, sempre con tranquillità. Bravo a trovare il corridoio e servire l’assist per Cauly.

Show 5.5 – Giocatore molto fisico, che però a volte esagera nell’irruenza. (75′ Nonato 7- Decide la partita con un guizzo in area che manda a terra Ibanez)

Tekpetey 5.5- Molto generoso, a volte un po’ troppo’ e per strafare perde palla e commette fallo.

Thiago 6.5 – Ottimi movimenti per liberare lo spazio ai compagni, come nell’occasione del gol di Cauly. Anche la palla nel primo tempo per Despodov è geniale.

Despodov 6 – La sua velocità mette in difficoltà la retroguardia giallorossa. Nel primo tempo ha un’occasione d’oro ma è troppo altruista e la spreca. (70′ Rick 6.5- Entra col piglio giusto ed entra in entrambi i gol dei suoi)

All. Simundza 7- Una squadra molto bene organizzata, molto brava a sfruttare i contropiedi. Lezione a Mourinho

ROMA

Svilar 6- Non può nulla sui gol.

Mancini 4.5- Colpisce un palo nella prima frazione, spesso è lento nel seguire l’uomo (75′ Volpato 5.5- Tocca pochi palloni e non riesce a farsi vedere)

Smalling 5.5 – Fa una buona partita fino al gol del Ludogorets. La sua incertezza è un errore imperdonabile che spalanca una prateria a Cauly verso la porta.

Ibanez 5- Male in occasione del gol di Nonato, va a terra con troppa facilità e spalanca la porta all’avversario

Celik 5.5 – In fase di possesso prova a spingere, rinunciandoci spesso però. Difensivamente si perde spesso l’uomo che gli passa alle spalle. (65′ Spinazzola 5.5 – Non riesce ad accelerare come suo solito, si vede poco)

Cristante 4.5 – Sbaglia molti palloni spesso addormentandosi. Nell’azione del gol degli avversari nemmeno ci prova a inseguire Cauly e lo lascia andare in porta. (75′ Camara 6- Entra bene in campo, sfiora anche il gol)

Matic 6- Recupera davvero tanti palloni e sa sempre come proteggerli e servirli ai compagni. L’esperienza si vede. (75′ Bove 6- Entra con tanta voglia e prova a rendersi pericoloso)

Zalewski 5.5- Offensivamente è una scheggia, tenta spesso il dribbling per andare sul fondo. Difensivamente però è poco attento a volte.

Pellegrini 6.5- È la mente di questa Roma, spreca un paio di occasioni importanti, ma serve un assist d’oro a Shomurodov.

Dybala 5- Qualche buono spunto ma senza riuscire a incidere. Nella ripresa scompare.

Belotti 5 – Prima partita da titolare senza lasciare il segno. Le difficoltà a livello fisico si vedono e anche quelle nell’entrare nei meccanismi giallorossi. Ha bisogno di tempo (65′ Shomurodov 7 – Gli basta toccare un pallone per permettere alla Roma di pareggiare).

All. Mourinho 4- Una squadra che sembra non avere un vero e proprio gioco. Fatica a creare occasioni da gol e dietro crolla troppo facilmente. Il tecnico portoghese deve cercare di dare una bella scossa ai suoi.

Arbitro: Craig Pawson 6- Dirige bene il match, dubbi su un episodio in area con Pellegrini nel primo tempo

Ludogorets-Roma, il tabellino del match

PAGELLE E TABELLINO Ludogorets-Roma 2-1: Cauly imprendibile, difesa giallorossa horror
Paulo Dybala contro il Ludogorets ©LaPresse

LUDOGORETS (4-3-3): Padt; Cicinho, Witry (87′ Terziev), Verdon, Nedyalkov; Cauly (87′ Dimitrov), Piotrowski, Show (77′ Nonato); Tekpetey, Thiago, Despodov (71′ Rick). All. Simundza.

ROMA (3-4-2-1): Svilar; Mancini (75′ Volpato), Smalling, Ibanez; Celik (65′ Spinazzola), Cristante (75′ Bove), Matic (75′ Camara), Zalewski; Pellegrini, Dybala; Belotti (65′ Shomurodov). All. Mourinho

Arbitro: Craig Pawson (ING)
VAR: Darren England (ING)
Ammoniti: 38′ Show, 51′ Nedyalkov
Marcatori: 72′ Cauly, 86′ Shomurodov, 88′ Nonato