Riunione decisiva e ultimatum: primo esonero in Serie A

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:50

Prime giornate di campionato che possono generare già i primi verdetti: panchina a rischio ed esonero in Serie A che appare vicinissimo

Cinque giornate di campionato non sono un lasso di tempo esaustivo, ma possono fornire delle prime indicazioni sul rendimento delle squadre. La classifica di Serie A inizia a delineare i primi equilibri e c’è già la sensazione che possa delinearsi una graduatoria a due velocità.

Riunione decisiva e ultimatum: primo esonero in Serie A
Panchina Serie A © LaPresse

Un torneo in cui le grandi, quelle in lotta per le primissime posizioni, facciano corsa a sé, anche più del solito. E’ il momento delle prime analisi e ci sono i primi malumori, per rendimenti al momento decisamente al di sotto delle attese. Ed ecco perché si ragiona già su un possibile esonero, con la giornata di oggi che, in tal senso, potrebbe essere determinante.

Bologna, è il momento della resa dei conti per Mihajlovic: rischio esonero, gli scenari

Riunione decisiva e ultimatum: primo esonero in Serie A
Sinisa Mihajlovic © LaPresse

Riflettori accesi in casa Bologna, dove è il giorno dell’atteso incontro tra il tecnico Sinisa Mihajlovic e il proprietario Joey Saputo. Un summit di cui si parla già da giorni e che, a Casteldebole, può decidere il futuro dell’allenatore serbo. In un avvio di stagione complicato per i rossoblù – ancora nessuna vittoria e soltanto tre punti nelle prime cinque gare – il pareggio di ieri pomeriggio con lo Spezia, con la doppietta di Arnautovic che non è bastata ad andare oltre il 2-2, non ha contribuito a rasserenare l’ambiente, anzi. Mihajlovic, di suo, ai microfoni nel dopo gara ha provato a stemperare la tensione e a dissimulare, spiegando di non sapere se avrebbe incontrato oggi il numero uno del club, ma di essere sempre a disposizione per farlo. L’incontro, a quanto si apprende, dovrebbe essere confermato.

Il ‘Corriere dello Sport’ fa il punto della situazione. Secondo il quotidiano, l’orientamento potrebbe essere, da parte della dirigenza, di dare ulteriormente fiducia all’allenatore nelle due partite prima della pausa, quelle con Fiorentina ed Empoli, per cercare di invertire il trend e centrare finalmente la prima vittoria in campionato. Ma la tensione che si respirava ieri nel post gara, con il ds Di Vaio che, a chi chiedeva delle sensazioni, ha risposto “Interpretate le facce e giudicate”, potrebbe anche portare a decisioni diverse, dopo una notte di riflessione.