Caos Sarri dopo Lazio-Napoli: “Provinciale, da maxi squalifica”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:45

Caos Sarri dopo Lazio-Napoli: “Provinciale, da maxi squalifica”. Il durissimo attacco all’allenatore in seguito all’infuocato post partita dell’Olimpico

È stato un post partita infuocato allo Stadio Olimpico dopo LazioNapoli e il successo in rimonta della squadra di Spalletti firmato da Kim e Kvaratskhelia, che hanno ribaltato la rete iniziale di Zaccagni.

Caos Sarri dopo Lazio-Napoli: "Provinciale, da maxi squalifica"
Maurizio Sarri, allenatore della Lazio © LaPresse

“Stiamo sui co***oni agli arbitri: questo è palese. E ce l’hanno anche detto. Dopo la partita contro il Bologna, in cui forse abbiamo protestato un po’ troppo, nel sottopassaggio ci hanno fatto capire che non gradivano determinati comportamenti. Eppure noi siamo tra le squadre che commettono meno falli”, ha tuonato nel post partita Sarri attaccando l’arbitro. Il tecnico ha esternato tutta la sua furia senza mezzi termini: “Il Napoli ha fatto bene alla fine del primo tempo e per buona parte della seconda frazione di gioco. Ma non ci sono dubbi sulla qualità della squadra azzurra. Non so se sia la compagine più forte del campionato, ma sicuramente è quella più tecnica. Avrebbero potuto vincere a prescindere dall’arbitro. Quella in occasione della mancata concessione del rigore è stata una ca***ta palese del direttore di gara, non ci sono dubbi. Fossi nel presidente Lotito mi farei sentire subito e chiederei un incontro con Rocchi“. Una reazione, quella del tecnico, che ha scatenato polemiche e nuove critiche per i toni espressi a caldo.

Lazio-Napoli, bordate a Sarri: “Da ufficio indagini”

Caos Sarri dopo Lazio-Napoli: "Provinciale, da maxi squalifica"
Il saluto tra Spalletti e Sarri prima di Lazio-Napoli © LaPresse

Su Twitter, Paolo Bargiggia ha tuonato: “Le dichiarazioni di Sarri sulla presunta malafede degli arbitri e del Sistema dopo Lazio-Napoli sono come minimo da Ufficio Indagini. E da squalifica pesante. Dimostrano anche la mancanza di cultura sportiva di un allenatore rimasto provinciale”. Parole, quelle di Sarri, destinate a far discutere ancora: “Se guardate il gol di Kim, spinge a due mani Luis Alberto, l’arbitro deve interrompere la rincorsa e dare il tempo ai nostri difensori di rimettersi. Sul rigore io credo che l’arbitro sia scarso, ma devono essere in due perché anche il Var non è intervenuto. Quindi gli episodi hanno inciso in maniera pesante”.