Udinese-Roma, tegola a inizio partita: lascia subito il campo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:16

Ko pesante in Udinese-Roma, con il cambio forzato già al 17′ dopo un infortunio alla caviglia

Primo tempo bello e soprattutto apertissimo alla Dacia Arena tra Udinese e Roma. Una partita che Mourinho temeva particolarmente, e in tutto l’ambiente giallorosso – radio e non solo – effettivamente c’era un po’ di ansia per la forma dei bianconeri, unita a qualità e fisicità. E in effetti i friulani vanno al riposo in vantaggio per 1-0 grazie al solito Udogie, bravo e lesto ad approfittare di una leggerezza di Karsdorp.

sottil infortunio bijol udinese roma calciomercato.it 20220904
Sottil © LaPresse

L’olandese appoggia di petto a Rui Patricio, ma è completamente di spalle e non si accorge dell’arrivo da dietro dell’esterno acquistato già dal Tottenham. La partita resta aperta, con più di un capovolgimento di fronte e diverse occasioni da una parte e dall’altra, anche se nessuna clamorosa. Già nel corso della prima metà di tempo, però, c’è stato un infortunio potenzialmente pesante. Il difensore dell’Udinese Jaka Bijol è stato infatti costretto ad abbandonare il campo al 17′ per un problema alla caviglia, che si è storta in maniera innaturale ricadendo a terra dopo un contrasto aereo all’8′.

Udinese-Roma, infortunio Bijol: cosa è successo

sottil udinese roma calciomercato.it 20220904(1)
Sottil © LaPresse

Lo stesso Bijol è rimasto a terra per qualche minuto, con l’ingresso in campo dello staff medico dell’Udinese. L’ex CSKA Mosca viene accompagnato a bordo capo e poi rientra in campo. Ma la sua partita dura meno di altri dieci minuti e al 16′ torna ad avere problemi. Il difensore dei friulani non ha assorbito l’infortunio e qualche secondo dopo lascia il campo: al suo posto Sottil manda in campo Ebosse. L’Udinese comunque non si scompone e anche il franco-camerunense entra subito bene in partita. In questo momento della stagione, gli infortuni possono essere un fattore determinante soprattutto per chi – come la Roma – è impegnato in Europa.

Anche per questo Mourinho deve aver pregato qualche santo in Paradiso quando Pellegrini è rimasto a terra dolorante al ginocchio dopo un contrasto. Per Bijol bisognerà verificare nelle prossime ore le condizioni fisiche, anche in previsione dei prossimi incontri. Il 18 settembre c’è in programma un altro match importante come quello contro l’Inter. Ma l’Udinese ha dimostrato di essere squadra molto compatta anche nelle difficoltà.