TV PLAY | “Errore di Inzaghi, così vai in difficoltà”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 6:57

Si parla di Inter e non solo alla TvPlay di Serieanews.co. Le dichiarazioni del giornalista nel corso della trasmissione

Tancredi Palmeri, ospite, a Serieanews.com in onda su TvPlay, ha parlato di Inter, in vista della partita di domani sera, contro il Milan.

Tancredi Palmeri a TvPlay su Juve e Inter
Simone Inzaghi ©LaPresse

Focus su Simone Inzaghi e le critiche ricevute nell’ultimo periodo: “C’è un approccio molto ingeneroso da parte degli interisti con Simone Inzaghi, perché non riescono a togliersi il rimpianto di aver perso lo Scudetto in favore del Milan – afferma il giornalista -. Hanno giocato bene, se la sono giocata con il Liverpool in Champions, ha lottato per lo Scudetto. Per me ha fatto un capolavoro l’anno scorso, probabilmente quella partita con il Bologna è stato sottovalutata, perché ricordo una carica incredibile per quella partita. Io ricordo il famoso derby con il Milan, all’intervallo i rossoneri si chiedevano come facessero a non essere sotto di quattro reti. Simone Inzaghi ha riconosciuto un errore, ha cambiato troppo in cabina di regia, non è che uno vale uno, se cambi tutto in blocco puoi andare in difficoltà”.

Turnover obbligatorio – “Ci sono tre infrasettimanali consecutivi a inizio stagione per chi fa le coppe, penso tutte le squadre che vivono questa situazione si siano fatte un conto. Da qui la decisione di fare rotazioni. La differenza è che l’Inter ha cambiato poco, mentre Milan e Napoli hanno deciso di cambiare tanti elementi e in campo si è vista la differenza”.

Juventus, Tancredi: “Spesso è colpa dell’allenatore”

Tancredi Palmeri a TvPlay su Juve e Inter
Tancredi Palmeri ©LaPresse

Tancredi risponde ad alcuna domande anche sul calciomercato della Juventus, oltre che della Lazio:“Paredes e Di Maria erano stati intercettati tempo fa da delle persone che abbiamo portato in tv a Ibiza, chiesero a Di Maria se passava alla Juventus, fece una faccia sfiduciata. Invece chiesero a un allenatore di fama se Paredes sarebbe andato alla Juventus e disse di sì, era metà giugno, l’affare si è fatto il 31 agosto. Locatelli? Spesso non sono i giocatori ma come li usa il tecnico, Locatelli per esempio non viene utilizzato nel modo giusto, tanto spetterà ad Allegri”.

Lazio – “Farebbe bene a concentrarsi sull’Europa League perché in gara secca può fare bene contro chiunque, in un’ipotetica griglia è difficile ipotizzare dove parta in coppa – prosegue Tancredi -. In campionato è molto più difficile e non so dove posizionarla, non mi sembra attrezzata per arrivare tra le prime quattro la Lazio, per quanto abbia fatto un mercato intelligente”.

Stagione con il Mondiale – “Pioli ha detto che è curioso di vedere questa stagione vista le sue particolarità, perché l’effetto ce l’avrà sui giocatori che vanno al Mondiali. Quelli che non ci vanno potranno ricaricarsi per un mese e mezzo per fare sei mesi al massimo. Quindi andando a vedere squadra per squadra quanti giocatori saranno effettivamente impegnati ai Mondiali è un buon esercizio perché andrà ad influenzare tanto”.