Juve-Spezia, Allegri non ci sta: “Voglio essere vincente!” Poi la verità su Szczesny

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:42

Massimiliano Allegri ritrova la vittoria dopo il pareggio con la Roma: le parole del tecnico della Juventus

Massimiliano Allegri è moderatamente soddisfatto dopo la vittoria per 2-0 contro lo Spezia all’Allianz Stadium. Il tecnico bianconero parla della prestazione dei suoi, che ancora non hanno convinto per il gioco espresso in un momento in cui sono tanti gli impegni tra campionato e Champions League. “Turnover? In questo momento siamo abbastanza freschi. Di Maria l’ho rischiato anche se non aveva fatto nemmeno un allenamento con la squadra, Kostic e Milik sono entrati bene”, le parole di Allegri a ‘Sky Sport’.

allegri szczesny juventus spezia calciomercato.it 20220831

Il tecnico livornese analizza gli errori della sua squadra: “L’importante è portare a casa i risultati, perché la condizione non è ancora ottimale e ci sono giocatori nuovi. Dobbiamo migliorare nella gestione della partita, abbiamo perso qualche palla in modo banale e ci siamo tirati troppo indietro. Questi momenti possono capitare ma vanno fatti passare senza nessun rischio: Vlahovic rimaneva alto sui difensori e ci hanno infilato per 2-3 volte”. Domanda importante invece è quella sulle condizioni di Szczesny, che preoccupavano dopo le immagini dell’infortunio alla caviglia: “Sono escluse fratture, ha avuto una contusione”. Probabilmente meno grave del previsto per il polacco, ma domani si capirà qualcosa in più con gli esami al J-Medical.

Juve-Spezia, Allegri: “Non mi piace essere bellino e non vincente”

allegri szczesny infortunio juventus spezia calciomercato.it 20220831
Allegri © LaPresse

Allegri poi elogia Miretti e consiglia Vlahovic sulle cose da migliorare. Ma intanto le critiche sul gioco della Juve continuano: “Ora è importante portare a casa il risultato, poi ci sono partite in cui si gioca meglio. Ci sono anche gli avversari, ma è normale che si debba crescere. La Juventus lo scorso anno non ha vinto niente, ci vuole l’aiuto di tutti: è giusto che ci fischino se le cose vanno male. C’è differenza tra essere belli ed efficaci e bisogna essere efficaci. A me essere ‘bellini’ e non vincenti, non piace”.

“Stasera – continua Allegri a ‘Dazn’ – abbiamo vinto e dobbiamo essere contenti. Dobbiamo avere la forza di comandare il gioco con la palla, ma lo possiamo fare anche con la fase difensiva come non abbiamo fatto nel primo tempo dove siamo andati un po’ a spasso per il campo e ci hanno infilato. Kean? Stasera ha fatto una buona partita, avendo delle situaioni importanti nell’uno contro uno. L’abbiamo innescato poco vicino all’area crossando molto meno dalla sua parte, ma sono contento di quello che sta facendo. Può fare il centravanti o l’esterno. Paredes? Un giocatore forte, ha tecnica. Poi bisogna migliorare tutti. Dobbiamo non smettere di smarcarsi all’indietro e rallentare la velocità della palla e dei passaggi. Poi se giochiamo fermi diventa più difficile”.