PAGELLE e TABELLINO Juventus-Roma 1-1: Allegri non la chiude, muro Smalling

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:27

Pagelle e tabellino di Juventus-Roma, match dell’Allianz Stadium valevole per la terza giornata del campionato di Serie A. Abraham risponde al vantaggio di Vlahovic

Termina in parità il big match dell’Allianz Stadium tra Juventus e Roma. Al gioiello su punizione dopo appena due minuti di Vlahovic, risponde nella ripresa il guizzo ravvicinato di Abraham.

Juventus Roma
Juventus-Roma ©LaPresse

Brillano il baby Miretti e Rabiot nell’undici di Allegri, mentre non convince il pacchetto difensivo bianconero (Danilo non convince del tutto da centrale). Smalling invece è un baluardo nell’area giallorossa, l’atteso ex Dybala inventa l’assist per l’1-1 finale. Malissimo Cristante e Karsdorp nello scacchiere di Mourinho. Nel finale l’esordio – senza squilli – di Milik con la casacca della ‘Vecchia Signora’.

Le pagelle di Juventus-Roma: gioiello Vlahovic, Cristante disastroso

JUVENTUS

Szczesny 6 – Praticamente inoperoso, senza colpe sulla dormita generale che spalanca le porte all’1-1 di Abraham.

De Sciglio 5,5 – Qualche incertezze di troppo. Bada soprattutto a mantenere la posizione.

Bremer 5,5 – Non soffre Abraham per un’ora abbondante, sfrutta il fisico e non gli concede varchi. Troppo passivo però sul guizzo vincente dell’ex Chelsea.

Danilo 5,5 – Diverse amnesie che potevano costare care. Da centrale non convince del tutto neanche per il resto del match. Pure lui distratto sull’1-1 ospite.

Alex Sandro 5,5 – Si sovrappone a Kostic quando ne ha la possibilità: volitivo. Anche il brasiliano però non è esente da colpe sulla rete giallorossa.

Rabiot 7 – Posizione ibrida, tra interno e compiti in cabina di regia. Svolge al meglio il compito assegnatogli e finalmente risulta un fattore del centrocampo bianconero. Questo Rabiot serve, eccome, ad Allegri. Fermato solo dai crampi che lo costringono al cambio (58′ Zakaria 5,5 – Atletismo nell’ultima porzione di match, anche se risulta un po’ macchinoso).

Locatelli 6 – Parte in sordina, con un giallo dopo pochi minuti. Piano piano carbura, schermando con attenzione e pulizia la zona di competenza. ‘Golazo’ del provvisorio 2-0 che il VAR gli toglie (85′ Rovella SV).

Miretti 7 – A sorpresa in campo da titolare, dà ragione ad Allegri. Spavaldo e intraprendente, con le sue proiezioni offensive mette in imbarazzo la Roma. Perde solo un pizzico di lucidità nella seconda parte della ripresa. Certifica la conferma in bianconero (77′ Milik SV).

Cuadrado 6,5 – Centro gravitazionale della manovra della Juventus: dai suoi piedi nascono sempre pericoli per la retroguardia avversaria (77′ McKennie SV).

Vlahovic 7 – Punizione magistrale ad aprire le danze, quasi a ricordare le pennellate dell’ex compagno Dybala. Fa reparto da solo, sfiora il bis e apre spazi per i compagni (85′ Kean SV).

Kostic 5,5 – Scodella palle interessanti in mezzo, senza però trovare il guizzo risolutivo. Perde smalto troppo presto.

All. Allegri 5,5 – Juve convincente a metà e che ha il demerito di non averla chiusa all’intervallo, visto il dominio dei bianconeri nella prima parte. La ‘Vecchia Signora’ perde verve con l’uscita per infortunio di Rabiot e nel finale i cambi non danno la scossa dopo il pari di Abraham. Passi in avanti rispetto alla scialba prestazione con la Sampdoria, però manca sempre la giusta cattiveria per indirizzare la contesa nel verso giusto.

Vlahovic Juventus Roma
L’esultanza di Vlahovic ©LaPresse

ROMA

Rui Patricio 6 – Non può nulla sul gol, fortunato che il gol di Locatelli è stato annullato.

Mancini 6 – Con una Roma completamente in balia dell’avversario copre bene le tante avanzate avversarie senza l’irruenza che lo contraddistingue (46′ El Shaarawy 6 – Qualche buono spunto in avanti e aiuta tanto la squadra in difesa. È un’arma in più per Mourinho a partita in corso).

Smalling 7  – È il padrone assoluto della difesa e dell’area di rigore. Tutti palloni alti sono i suoi e contiene bene Vlahovic. Se la difesa regge è merito suo.

Ibanez 6- Qualche errore palla al piede all’inizio ma poi si riprende bene ed è bravo negli anticipi. 

Karsdorp 4,5 – Lascia sempre troppo spazio a Kostic e si fa puntualmente superare. Anche palla al piede sbaglia molto (61′ Celik 6 – Non si vede molto ma è sempre attento in copertura).

Cristante 4,5 – Il peggiore della Roma. Perde una quantità enorme di palloni, torna tardi e ricorre al fallo per fermare gli avversari. Disastroso.

Matic 5,5 – Sempre molto lento in fase difensiva, sbaglia molti palloni ma nella ripresa si riprende un po’).

Spinazzola 5 – Tanti passaggi sbagliati in zone delicate, come in occasione della punizione di Vlahovic. Le sue accelerazioni non sono mai pericolose (46′ Zalewski 6 – Entra bene in campo, con la giusta motivazione. Attento in chiusura e si rende anche pericoloso con qualche accelerazione).

Dybala 6,5 – Prova sempre a dare la scossa, serve un assist al bacio con una rovesciata spettacolare. Fa la differenza (77′ Kumbulla 6 – Aiuta bene la difesa nei minuti finali).

Pellegrini 5,5 – Perfetto il cross per Dybala sull’azione del gol, spesso però sbaglia la scelta al momento decisivo faticando a creare occasioni (93′ Bove SV).

Abraham 6,5 – Tocca pochi palloni, spesso li sbaglia, ma al momento giusto si fa trovare pronto e la mette in rete. Nel complesso però fatica a rendersi pericoloso. 

All. Mourinho 6 – Una squadra che sotto il punto di vista caratteriale deve lavorare ancora molto, spesso sembra molle e trova il pari con un calcio piazzato. C’è ancora molto da fare anche a livello di gioco, le idee palla al piede sono rare. Di buono c’è soprattutto il risultato.

Arbitro: Irrati 5 – Salvato dal VAR sul raddoppio di Locatelli: si era perso il braccio galeotto di Vlahovic. Anche in altre decisioni non convince del tutto.

TABELLINO

JUVENTUS-ROMA 1-1
2′ Vlahovic; 70′ Abraham (R)

Juventus (4-2-3-1): Szczesny; De Sciglio, Bremer, Danilo, Alex Sandro; Rabiot (58′ Zakaria), Locatelli (85′ Rovella), Miretti (77′ Milik); Cuadrado (77′ McKennie), Vlahovic (85′ Kean), Kostic. A disposizione: Pinsoglio, Perin, Gatti, Rugani, Soulè. Allenatore: Allegri

Roma (3-4-2-1): Rui Patricio; Mancini (46′ El Shaarawy), Smalling, Ibanez; Karsdorp (62′ Celik), Cristante, Matic, Spinazzola (46′ Zalewski); Dybala (78′ Kumbulla), Pellegrini (93′ Bove); Abraham. A disposizione: Tripi, Boer, Vina, Svilar, Shomurodov. Allenatore: Mourinho

Arbitro: Irrati (sez. Pistoia)
Var: Di Paolo
Ammoniti: Locatelli (J), Cristante (R), Kostic (J), Celik (R)
Espulsi:
Note: recupero 1′ e 4′; spettatori 41.003 per un incasso di 3.272.611 euro