Bufera Lukaku dopo Lazio-Inter: “È un problema”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:10

Lukaku nel mirino dopo l’opaca prestazione contro la Lazio e il cambio anticipato da parte di Inzaghi. L’attacco frontale nei confronti dell’attaccante belga

Al primo vero banco di prova, è arrivata la prima sconfitta stagionale dell’Inter di Simone Inzaghi sul campo della Lazio di Maurizio Sarri. I nerazzurri sono crollati sotto i colpi di Felipe Anderson, Pedro e della magia da fuori di Luis Alberto.

Romelu Lukaku con la maglia dell’Inter © LaPresse

“La prestazione di Lukaku? Abbiamo perso uno scontro diretto, è quello che importa, le prestazioni dei singoli contano relativamente. Il gol di Luis Alberto ha rotto l’equilibrio, sull’1-1 abbiamo avuto le occasioni per andare in vantaggio, ci è mancata la determinazione per portare la partita dalla nostra parte. Mi aspettavo qualcosa di più da parte di tutti. Una squadra come la nostra non può prendere un gol come il primo”, ha tuonato Inzaghi nel post partita rispondendo ad una domanda su Lukaku. E sul cambio anticipato del belga: “Aveva fatto le prime due partite nel migliore dei modi. Ora più che vedere i cambi, bisogna analizzare una partita persa che fa male. Al di là della prestazione degli attaccanti volevo qualcosa in più da parte della squadra”. A pesare sulla prova dei nerazzurri è sicuramente stata anche la prova sottotono dell’ex Chelsea, che è subito finito nel mirino della critica dopo la partita.

Inter, critiche a Lukaku: “È un problema, è impacciato”

Last minute per il Chelsea: mirino su Dumfries
Simone Inzaghi, allenatore dell’Inter © LaPresse

Sandro Sabatini, a ‘Radio Radio’, non ha usato mezzi termini per commentare la prestazione di Lukaku: “In questo momento Lukaku per l’Inter è un problema. È impacciato, con Dzeko la squadra gioca, con lui non gira. Allenatore diverso e condizione diversa fanno la differenza. Lukaku ha giocato bene non solo con Conte, ma soprattutto ha giocato male con Tuchel e in queste tre partite di ritorno all’Inter con Inzaghi. Ha avuto due anni magici con l’Inter, ma è la punta dell’iceberg, l’apice, non la normalità della sua carriera”. Primi problemi, dunque, per Simone Inzaghi e per la squadra nerazzurra che sarà subito chiamata ad una reazione tra Cremonese e Milan. Sabato prossimo c’è il derby.