TV PLAY | Colpo Milan, l’agente annuncia: “È pronto per i rossoneri”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:00

Le parole di Igor Campedelli, agente di Jean Onana, a Calciomercato.it in onda su TV Play

Igor Campedelli, agente di Jean Onana, è intervenuto a Calciomercato.it, in onda su TV Play, per parlare del suo assistito che si avvicina al Milan.

TV Play

TRATTATIVA ONANA – “Jean è un giocatore moderno, ha grande forza fisica, è un giocatore dominante soprattutto nei duelli aerei e piace agli allenatori perché ha grande gamba. Può anche fare qualche gol perché il fiuto ce l’ha. Ha grande capacità di ricoprire ampi spazi di campo”.

SIMILE A ZAKARIA? – “Non sono un amante dei paragoni perché tutti i giocatori hanno caratteristiche un po’ diverse, ma sì può ricordare un po’ Zakaria. Fisicamente ricordo pochi giocatori così dominanti, quindi è già pronto. Lato tecnico invece i margini di miglioramento sono tanti e ha voglia di migliorare tanto. Può adattarsi a qualunque campionato e ha ancora tantissimo potenziale da esprimere”.

Calciomercato Milan, l’agente di Jean Onana a TV Play

Mbappe e Jean Onana © LaPresse

L’agente ha poi parlato dell’eventuale step in Serie A: “La Ligue 1 è il campionato forse fisicamente più impegnativo e Jean ha dimostrato di reggere questo impatto. Il campionato italiano sarebbe una prova di maturità sotto l’aspetto tecnico tattico, sarebbe un passo importante”. Sulla concorrenza al Milan: “Penso assolutamente di sì, ha una grande forza mentale qualora dovesse arrivare in una squadra del livello del Milan o una simile al Milan. Sarebbe capace di lottare per ottenere il posto da titolare, questa è la mia aspettativa e curiosità, è un ragazzo che si è guadagnato tutto quello che ha, non ha giocato in settori giovanili di primo livello o andando in prestito in grandi squadre. Se è qui oggi se l’è lottato tutto”.

Infine, su Adli: “Sì, lo ha sentito, sono amici, hanno un’ottima relazione dopo l’avventura al Bordeaux, ma non credo ci sia bisogno di presentare il Milan. Sull’ottimismo per la trattativa non compete a noi, sono le due società che devono trovare un accordo e a noi non resta che attendere questo. Sicuramente anche Jean è affascinato dalla Serie A. Conosce bene le squadre, i giocatori, da questo punto di vista forse è più preparato di me (ride ndr)”.