Atalanta-Milan, Pioli: “Ecco chi vincerà lo Scudetto”. Poi annuncia un infortunio

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:05

Le dichiarazioni del tecnico del Milan Stefano Pioli alla vigilia della gara contro l’Atalanta valevole per la seconda giornata di Serie A

Vigilia importante in casa Milan. Domani a Bergamo i Campioni d’Italia sfideranno la temibile Atalanta di Gasperini nel match valevole per la seconda giornata di Serie A.

Il tecnico dei rossoneri Stefano Pioli ha parlato in conferenza stampa. Ecco le sue parole raccolte da Calciomercato.it.

Stefano Pioli ©LaPresse

CONFERENZA STAMPA PIOLI

MENTALITA’ ED ESPERIENZA – “La stagione scorsa ci ha creato un bagaglio di esperienza che ci sta accompagnando. Quello che conta è preparare bene le partite. Conosciamo bene l’Atalanta e siamo pronti”.

SCONTRO DIRETTO – “E’ una partita che ci farà come stiamo, a che livello siamo. L’Atalanta è una squadra che organizzata qualità, fisicità e organizzazione. E’ uno scontro diretto”.

TONALI – “Può diventare un centrocampista completo. Lo è, ma ha bisogno ancora di esperienza. E’ cresciuto tanto, ha la stessa umiltà e voglia. E’ consapevole che deve continuare a lavorare così. Ha grande potenziale”.

SCUDETTO – “Se siamo i favoriti? Sarà un campionato equilibrato. Tante squadre si sono rinforzate. Sono curioso di vedere l’Atalanta senza coppe. Sarà difficile fare gli stesso punti dell’anno scorso, vincerà lo Scudetto chi sarà più continuo”.

ABBONDANZA – “La concorrenza deve fare bene. I giocatori devono dare il massimo per mettermi in difficoltà. Le scelte per domani non saranno facili ma andranno fatte le migliori scelte. Ora abbiamo la possibilità di cambiare le partite”.

MERCATO – “E’ condiviso con l’area tecnica. Abbiamo la volontà di migliorare se ci fossero le condizioni. Kjaer si sta avvicinando alla migliore condizione fisica”.

DE KETELAERE – “Ha fatto benissimo ovunque ma partendo sempre da trequarti e non da esterno. E’ un giocatore molto intelligente”.

POBEGA – “E’ un giocatore importante sul quale puntiamo. Ha perso un po’ di ritmo in estate ma è pronto per dare una mano alla squadra”.

KRUNIC OUT – “Se sono tutti disponibili? Purtroppo Krunic non lo sarà”. Per Krunic stiramento al retto femorale sinistro.

IL MILAN RINGIOVANISCE – “Tutti nel nostro gruppo devono cercare di fare meglio. Anch’io sto cercando delle soluzioni per alzare il livello. Devo dare tanto, non sono nato al Milan ma qui mi sento più giovane e voglioso per ottenere il massimo”.

Messias e Saelemaekers, Pioli risponde alla domanda di Calciomercato.it

Junior Messias ©LaPresse

Pioli ha risposto alla domanda dell’inviato di Calciomercato.it su Messias e Saelemaekers. La differenza tra i due in vista di domani? “Hanno chiaramente lo stesso ruolo e caratteristiche un po’ simili ma il brasiliano è mancino e riesce a darci più ampiezza, mentre il belga è più bravo a giocare tra le linee. Stanno bene entrambi, vedremo cosa ci servirà domani”, ha concluso l’allenatore del Milan.