Juventus, ultima stoccata di de Ligt ad Allegri: “Mai capitato prima”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:58

Juventus, le parole di de Ligt che cambiano le carte in tavola: l’olandese ha deciso di ritornare sul contenuto di alcune sue dichiarazioni rilasciate qualche mese fa.

Per diverse settimane la trattativa legata al trasferimento di de Ligt al Bayern Monaco ha catalizzato in maniera spasmodica l’attenzione mediatica. Alla fine, le richieste del ‘gigante’ olandese sono state esaudite, nella misura in cui l’ex capitano dell’Ajax in diverse circostanze aveva esternato qualche dubbio in merito ad una sua permanenza in una compagine che per due anni consecutivi si è piazzata al quarto posto, rendendosi protagonista solo sporadicamente di un calcio propositivo.

Juventus de Ligt Bayern Monaco
de Ligt ©LaPresse

All’indomani dell’ufficialità della cessione di de Ligt al Bayern Monaco, la Juventus si è immediatamente catapultata su Bremer, consegnando ad Allegri il rinforzo tanto atteso pochi giorni prima della partenza per la tournée americana. Intanto, il difensore olandese non è partito titolare in occasione della prima partita ufficiale in campionato dei bavaresi, e salvo clamorosi colpi di scena dovrebbe restare in panchina, almeno dall’inizio, anche contro il Wolfsburg. Interessante, però, analizzare il contenuto di un’intervista riportata dal De Telegraaf, nel quale de Ligt ha colto la palla al balzo per chiarire l’effettiva portata di alcune sue ‘frecciate’ all’indirizzo della Juventus.

Juventus, de Ligt vuota il sacco: la stoccata ad Allegri non passa inosservata

de Ligt Juventus Allegri
de Ligt in azione ©LaPresse

Ecco uno stralcio dell’intervista: “In un’intervista ho detto che terminare al quarto posto per due volte consecutive con la maglia della Juventus non mi bastava. Non è stato un attacco alla Juventus, nient’affatto: avrò sempre il massimo rispetto per questo club. Per me era solo un dato di fatto, nella misura in cui nessuno poteva accontentarsi, e che era necessario alzare l’asticella, me compreso: probabilmente le mie parole sono state intese in modo errato”.

De Ligt ha poi continuato, ringraziando pubblicamente i suoi ex compagni di squadra, ma non lesinando una stoccata ad Allegri e van Gaal: “Per la prima volta in carriera, ho avuto due allenatori che non mi hanno inserito subito nella formazione titolare e non si sentivano sicuri nel farlo, a differenza di quanto mi era capitato prima.”