TV PLAY | La Juventus ha il sì del giocatore: “Serve prima una cessione”

Il futuro della Juventus dipenderà anche da Paul Pogba. Alberto Mauro su TV Play spiega la situazione Milinkovic-Savic e non solo

L’infortunio di Paul Pogba ha senza dubbio destato preoccupazioni in casa Juventus. Proprio da questo potrebbe dipendere anche parte del calciomercato in entrata dei bianconeri a centrocampo. Il giornalista Alberto Mauro, intervenuto in diretta ai microfoni di Calciomercato.it in diretta su TV Play ha spiegato la situazione legata a Milinkovic-Savic, Fabian Ruiz e non solo.

Il giornalista Alberto Mauro in diretta su TV Play

FABIAN RUIZ – “Secondo me in questo momento in cima alla lista della Juventus c’è Paredes, il giocatore ha già dato gradimento al trasferimento e bastano 15 milioni. Paredes è vincolato solo all’uscita di Arthur. Questo non esclude colpi di grande livello, ma dipende molto dall’infortunio di Pogba. Se il giocatore potrebbe restare fermo fino al 2023 in quel caso lì potrebbero esserci grandi colpi. Milinkovic-Savic è un pallino di Allegri ed il prezzo di 55 milioni è al momento più abbordabile rispetto al passato. Fabian Ruiz è un nome che ha attenzionato, ma a quanto mi risulta è più per l’anno prossimo e quindi a scadenza”.

MILINKOVIC-SAVIC – “Lo scorso anno la Juve si è trovata davanti ad un problema in attacco ed ha anticipato così un colpo come Vlahovic e con un investimento importante. L’esigenza dell’infortunio di Chiesa ha portato alla decisione di investire e credo che in questo caso la situazione si potrebbe ripetere. Se perdi Pogba per 4-5 mesi la dirigenza potrebbe chiedere alla società uno sforzo e magari un colpo come Milinkovic Savic. È tutto un divenire e dipende tutto dalle condizioni di Paul Pogba, in questo momento sia la Juve che Pogba fanno fatica a pensare che il giocatore resti fermo per 4-5 mesi, stasera ci saranno novità a riguardo”.

Alberto Mauro su TV Play svela il futuro di Rabiot: si riapre anche la pista Kostic

Juventus, Monaco su Rabiot
Rabiot ©LaPresse

KOSTIC – “È una pista parzialmente riaperta, in questo momento c’è una piccola finestra nella quale si può inserire la Juve, il giocatore ha un’offerta importante del West Ham, ma lui preferisce la Juve. Kostic è in scadenza e deve decidere se andare al West Ham o aspettare la Juve. La società sta facendo riflessioni e sta valutando se fare un investimento sul giocatore. È una situazione da 3-4 giorni e non si andrà oltre”.

GIOVANI JUVENTUS – “Allegri fu il primo a parlare bene di Fagioli tempo fa. Il giocatore tra l’altro dovrebbe rinnovare. Giovani in ballo ce ne sono tanti, da Fagioli a Miretti e Rovella, ma storicamente la Juve e l’Italia faticano a lanciare giovani. Certo con gli infortuni e gli addii i centrocampisti di ruoli diventano ben pochi ed io mi aspetto almeno una conferma, non tutti, ma mi aspetto almeno una conferma dei giovani e le esigenze potrebbero condizionarli”.

FUTURO RABIOT – “Ci sono riflessioni in corso, lui vorrebbe uscire. Ora la società valuta visto l’emergenza, ma di fondo è un giocatore in uscita. Il giocatore ha un ingaggio spropositato rispetto al rendimento e quindi potrebbe essere in uscita”.