La Juventus non si ferma: Inter battuta e nuovo colpo in attacco

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:50

La Juventus potrebbe mettere a segno un altro colpo importante in attacco. Anche in questo caso, a restare al palo sarebbe ancora l’Inter

La Juventus è assoluta protagonista in questa sessione di calciomercato e l’ha già dimostrato a furia di colpi sensazionali e sorpassi in extremis, con tanti milioni sul tavolo.

La Juventus non si ferma: Inter battuta e nuovo colpo in attacco
Agnelli © LaPresse

Non bastasse la chiusura di Paul Pogba e Angel Di Maria, i bianconeri hanno ulteriormente accelerato, dopo l’addio di de Ligt, togliendo da sotto il naso Gleison Bremer all’Inter. Insomma, di novità ce ne sono già state tante e presto potrebbero essercene delle altre. Perché la rosa non è ancora completa e a mancare è sicuramente un colpo in attacco e un altro a centrocampo. Per la prima delle due caselle da riempire, il nome giusto potrebbe arrivare dalla Spagna e a farne le spese potrebbero esserne ancora una volta Inter e Milan.

La Juventus manda ko Inter e Milan: c’è Depay per l’attacco

La Juventus non si ferma: Inter battuta e nuovo colpo in attacco
Depay © LaPresse

Per continuare il discorso tocca spostarsi un po’ più a ovest e direttamente al Barcellona. I blaugrana, come la Juventus, si sono resi protagonisti di una sessione sul calciomercato di alto livello, soprattutto nel reparto offensivo. Oltre a Robert Lewandowski, infatti, Xavi allenerà anche Raphinha e ha trattenuto Ousmane Dembele, avendo a disposizione un attacco da sogno per qualità e opzioni. Ora, però, qualcosa in uscita potrebbe essere fatto e il grande indiziato a partire, anche se non vorrebbe, è Memphis Depay. L’olandese piace a diverse squadre in Europa e potrebbe partire per la cifra di 20 milioni di euro. Secondo quanto scrive il ‘Mundo Deportivo’, tra le principali pretendenti per l’ex PSV c’è la Juventus, pronta a sfidare Inter, Milan, Napoli e anche il Tottenham di Antonio Conte. Depay potrebbe davvero vestirsi di bianconero, in attesa di novità su Alvaro Morata e per coprire, con la sua duttilità, almeno due ruoli su tre nello scacchiere di Massimiliano Allegri.