Allegri esalta Bremer e spaventa le rivali: “La Juve ha un solo obiettivo”

Primo impegno stagionale per la Juventus nella tournée negli Stati Uniti: le dichiarazioni della vigilia di Massimiliano Allegri

Primo impegno stagionale della Juventus, in campo all’esordio della tournée negli Usa contro il Chivas Guadalajara nella notte tra venerdì e sabato, prima dei prossimi e più probanti test con Barcellona e Real Madrid.

Allegri Juventus
Massimiliano Allegri ©LaPresse

Con il gruppo è partito anche il neo-acquisto Bremer, strappato alla concorrenza dell’Inter, dopo i colpi Di Maria e Pogba. Massimiliano Allegri non si nasconde in conferenza stampa e fissa l’obiettivo senza troppo giri di parole: “La Juventus come sempre parte per centrare tutti gli obiettivi, quest’estate sono arrivati giocatori importanti, alcuni d’esperienza e altri giovani, inoltre è il secondo anno quindi partiamo già da una buona base. Dopo essere rimasti un anno senza trofei, per la prima volta in dieci anni, abbiamo il dovere di vincere lo scudetto“.

Un mercato finora importante per la Juventus: “Di Maria e Pogba sono straordinari, abbiamo un giovane come Gatti e poi ci sono altri giovani che devo valutare. Sono molto contento dell’arrivo di Bremer, giocatore fisico e con le caratteristiche che cercavamo – sottolinea Allegri – Non ci sono tanti difensori di quel livello e la società è stata molto brava a sostituire prontamente de Ligt. Sono soddisfatto, ora però iniziano le partite e manca solo un mese all’inizio della stagione”.

Juventus, obiettivo chiaro per la Juventus: “Abbiamo il dovere di vincere lo scudetto”

Calciomercato Juventus, Ramsey chiede la rescissione
Allegri ©LaPresse

TEST E MACKENNIE – “Lo stadio è meraviglioso, sarà bello allenarsi questa sera e domani giocarci. Il calcio negli Stati Uniti è cresciuto molto, eventi come quello che stiamo vivendo aiutano il movimento. Noi abbiamo un giocatore statunitense, McKennie, un ottimo elemento, forse il più forte che gioca in Europa e anche la sua presenza in un club come il nostro è importante. Domani sarà la prima partita, abbiamo lavorato bene per dieci giorni e sono curioso di vedere come ci comporteremo in campo. Sarà un buon test, i nostri avversari sono di grande valore: sappiamo che il Chivas è una squadra molto organizzata tatticamente, quindi per noi il match di domani è rilevante, anche perché fra meno di un mese inizia la stagione”, ha concluso Allegri.