Pugno duro Fifa contro la guerra: niente Mondiale e l’Italia torna a sperare

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:21

Può arrivare un’esclusione dai Mondiali. Dagli Stati Uniti arrivano novità importanti sulla guerra in Ucraina, che possono interessare anche il calcio

Il conflitto Russia-Ucraina ha influenzato anche il mondo del calcio. Fifa e Uefa hanno detto no alla guerra, schierandosi apertamente contro la Russia, che ha visto la propria Nazionale e tutti i suoi club esclusi da ogni competizione internazionale. Una presa di posizione importante.

Mondiali: Iran a rischio, Italia ripescata?
Roberto Mancini ©LaPresse

La Guerra in Ucraina, purtroppo sta andando avanti, e ogni giorno arrivano notizie per nulla piacevoli. Stando a quanto affermato dal Consigliere alla Sicurezza Nazionale della Casa Bianca, Jake Sullivan, l’Iran sarebbe pronta a scendere in campo, fornendo droni, anche armati, alla Russia: “Le nostre informazioni indicano che l’Iran si sta preparando ad addestrare le forze russe a usare questi aeromobili a pilotaggio remoto – riporta ‘Ansa.it’ -, con le prime sessioni di addestramento previste in luglio”.

Mondiali, la Fifa può fermare l’Iran: nuova speranza per Mancini

Mondiali: Iran a rischio, Italia ripescata?
Iran ©LaPresse

Se ciò dovesse succedere non possono essere escluse sanzioni per l’Iran, anche in ambito calcistico. La Fifa ha dimostrato di aver il pugno duro contro la guerra e il paese asiatico potrebbe così rischiare l’esclusione ai Mondiali.

Un’esclusione che aprirebbe, chiaramente, ad un ripescaggio. L’Italia tornerebbe a sognare di volare in Qatar? Difficile ma non impossibile: è la Fifa, infatti, a prendere la decisione finale e tutto lascia pensare, che se veramente dovesse arrivare l’esclusione dell’Iran, che la favorita al ripescaggio sarebbe chiaramente una nazionale asiatica e in questo caso in pole ci sarebbe gli Emirati Arabi Uniti ma le sorprese non si possono escludere. Se si dovesse far riferimento al ranking, l’Italia allora tornerebbe davvero a sperare.