CMIT TV | Martinez: “Di Maria sottovalutato, Dybala è rimasto sorpreso”

Da Di Maria a Dybala, Daniel Martinez a tutto tondo sui due argentini legati, entrambi, alla Juventus

Angel Di Maria è pronto ad atterrare in quel di Torino. Il giocatore argentino sarà presto un nuovo giocatore della Juventus, in arrivo a parametro zero dopo l’esperienza con il Paris Saint-Germain.

Daniel Martinez su Di Maria
Daniel Martinez alla CMIT TV

E a proposito del trasferimento di Di Maria alla Juventus, si è espresso così Daniel Martinez, corrispondente per l’Italia di ‘Espn’, intervenuto in diretta alla CMIT TV. Il giornalista ha parlato dell’arrivo dell’argentino, di Allegri e anche della lotta scudetto oltre a Paulo Dybala.

AFFARE – “Di Maria per la Juve è un ottimo affare, ma è ottimo per tutti e due. Di Maria è uno dei giocatori più sottovalutati al mondo a livello mediatico. Ha segnato in finali tra Olimpiadi, Coppa America, ha giocato per club prestigiosi e sempre ad altissimo livello. Tutti quelli che giocano con lui migliorano, tutti quelli vicino a lui crescono, è un giocatore formidabile e credo che la Juve abbia fatto un super affare. Con Vlahovic e Chiesa i bianconeri hanno un attacco incredibile”.

DYBALA – “Quello che è successo con Dybala ha sorpreso tutti, probabilmente uno dei più sorpresi è stato Dybala. Ci sono state una serie di situazioni che hanno allungato i tempi del rinnovo che non è arrivato. Però sono scelte che vengono fatte e che capitano. Di Maria ha sì 34 anni, ma sono 34 anni diversi da altri giocatori. Lui è un po’ come Cristiano Ronaldo o Ibrahimovic, per l’Italia può essere decisivo. Dybala ha 29 anni e ha davanti una carriera ancora molto lunga. Il posto più adatto a lui mi sembrava la Juve, ma il mondo del calcio e del mercato è così”.

ALLEGRI – “Allegri secondo me è uno dei migliori allenatori del Mondo. Ci sono magari allenatori più bravi o più vincenti, ma reputo Allegri uno dei migliori”.

SCUDETTO – “Io spero di vedere una Serie A competitiva. L’Inter ha fatto una super squadra, anche il Milan è competitivo, ma l’arrivo di Di Maria rende la squadra più forte e anche è un bene per la Serie A. Campione potrà esserlo solo uno, ma credo che vedremo un campionato competitivo e questo è molto bello”.