Un regista per Allegri: “Tonali alla Juventus”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:53

Paul Pogba sarà il colpo principale a centrocampo per la Juventus, ma c’è chi pensa non basti assolutamente ad Allegri

I tifosi della Juventus non vedono l’ora di riabbracciare Paul Pogba, pronto a tornare dopo il primo ritorno al Manchester United. Il francese sarà inevitabilmente il colpo principale del centrocampo, ma non solo. Anche se i bianconeri stanno sondando il terreno per altri acquisti, Allegri ne ha bisogno e la rosa va puntellata in tutti i reparti. Così come in attacco per il post-Dybala, ancora tutto aperto.

tonali milan juventus massimo mauro
Tonali © LaPresse

Pogba ha qualità e quantità, personalità e carisma. Ma basta alla Juventus? Assolutamente no, almeno a sentire un grande ex bianconero come Massimo Mauro. Agnelli, Cherubini e Nedved hanno provato a dare il via a un rinnovamento partito e continuato con l’innesto di giovani già abbastanza pronti, vedi Vlahovic e Chiesa oltre a de Ligt, Locatelli e Kulusevski. Nonostante l’arrivo di Pogba, però, alla Juventus serve ancora un regista: “Direi proprio di sì. Paredes può essere l’uomo giusto: serve uno alla Pirlo, alla Jorginho. Volendo anche un giocatore come Tonali, anche se Sandro ha dimostrato di essere bravo anche se “gira” per il campo. Invece lì serve il vecchio centromediano metodista, che dà ordine, tempi e verticalizzazioni”.

Mauro ‘vende’ Rabiot: “Il più sacrificabile. Miretti il mio preferito”

Adrien Rabiot ©LaPresse

A parlare a ‘La Gazzetta dello Sport’ è proprio Massimo Mauro, che addirittura vedrebbe uno come Sandro Tonali nel centrocampo della Juventus. Reduce da una stagione clamorosa con il Milan, l’ex Brescia è diventato uno dei giocatori migliori in Serie A in quel ruolo, così come un potenziale titolare anche in per la Nazionale. Poi Mauro prosegue su Pogba: “Se lui gioca correndo è incontenibile e immarcabile, se gioca da fermo diventa normale. Va stimolato, perché in passato ha mostrato qualche pausa mentale: va evitato quel suo andamento a volte da rapper americano ciondolante”.

Per forza di cose la Juve dovrà anche cedere a centrocampo per fare spazio a nuovi innesti: “Forse Rabiot è il più sacrificabile tra tutti. McKennie è quello che va di più senza palla, i bianconeri ne hanno un disperato bisogno. Tra i giovani Miretti è il mio preferito. Fagioli può stare nella rosa come play alternativo, se ha personalità e piede ce la può fare e può venire utile, nel corso della stagione”.