CMIT TV | Biasin su Dybala: “L’Inter deve fare solo due cose”

Intervenuto alla CMIT TV, Fabrizio Biasin ha parlato del mercato dell’Inter e in particolare dell’affare Dybala

Un mercato in pieno fermento. Tra le squadre più attive sul mercato c’è certamente l’Inter e proprio del club nerazzurro ha parlato, tra entrate ed uscite, Fabrizio Biasin, intervenuto in diretta alla CMIT TV. Tanti i temi trattati, da Dybala alle possibili uscite che riguardano Skrniar, Sensi e Pinamonti.

Biasin alla CMIT TV
Biasin alla CMIT TV

DYBALA – Inter in questo momento deve fare due cose: uno un po’ di spazio davanti perché al momento per Dybala non c’è spazio e poi c’è da sperare che Antun non tiri troppo la corda come ha fatto con la Juventus. Se tira troppo la corda sulle commissioni rischia di spezzarla come con la Juve. Adesso però non c’è aria tesa, è momento di attesa proprio perché l’Inter deve fare qualcosa davanti. Dire che al momento c’è un sorpasso è una cosa mediatica. Non posso dire che Dybala arriva sicuramente, a dispetto di quanto dicono altri posso dire che non è crollato nulla. Questa è la fase dell’attesa, bisogna dire ad Antun di fare il bravo.

Inter, Biasin fa il punto sugli addii

VIDAL – Vidal secondo me nella sua esperienza interista non ha fatto vedere quello che vale. Mi auguro trovo una sistemazione altrove. Guadagna 7 milioni netti, non sono bruscolini.

SENSI – Sensi ha enorme potenziale inespresso, lo ha espresso solo nelle prime giornate di Conte. Stiamo parlando di un giocatore che sarebbe andato agli Europei. Vendere un giocatore con tutte quelle incognite è difficile, tanti vorrebbero prenderlo in prestito proprio per questo motivo.

CALENDARIO – Penso che ogni squadra avrà momenti più semplici e momenti più complicati. Non penso ci si debba attaccare troppo al calendario. Quest’anno ci sono due campionati, uno prima del Mondiale e uno dopo. La concentrazione delle partite è enorme. Bisogna arrivare con la squadra più pronta possibile al raduno.

SKRINIAR – L’offerta del Psg è ferma a 60, l’Inter sotto i 70 non ragiona. Se il Psg raggiunge i 70 con i bonus il rischio c’è, la speranza è che viri su qualcun altro, magari de Ligt o Botman. Se però il Psg virasse su qualcun altro, l’Inter dovrebbe trovare un altro modo per ricavare i 60 milioni.

Dumfries
Dumfries ©LaPresse

CESSIONIMarotta e Ausilio non sanno vendere? 115 Lukaku, 68 Hakimi, quasi 20 per Pinamonti forse, se non sanno vendere loro mi chiedo chi sappia vendere.

CAPITANO – Quando Handanovic è mancato il capitano lo ha fatto Brozovic, posso pensare che questa sia una scelta se Onana dovesse essere il titolare. Si è parlato molto anche di Barella, anche Lautaro potrebbe farlo in caso di permanenza.

PINAMONTI – Lui è uno Scamacca con un peggior ufficio stampa, penso che la valutazione di 20 per lui sia corretta, ma Scamacca non vale 45, può valere 25-30. Scamacca potrebbe avere un potenziale superiore. Possibile che Scamacca valga quanto Mane? No. Se il Psg abbocca per l’ennesima volta con Scamacca allora significa che continuano a commettere errori clamorosi.

DUMFRIES – Penso che per Inzaghi sia un giocatore molto importante. Per il modulo che usa Inzaghi e per il fatto che a destra non si possa fare a meno di lui. Bellanova è un bel prospetto, ma è un ragazzo. Non credo l’Inter abbia voglia di rinunciare a Dumfries, se dovesse arrivare un’offerta senza senso da 40-45 milioni potrebbe essere sacrificabile, ma sarei parecchio sorpreso se qualcuno dovesse arrivare con un’offerta simile.