Ronaldo rompe con lo United: anche la Serie A sogna il suo ritorno

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:15

Cristiano Ronaldo potrebbe già dire addio al Manchester United: dopo la Juventus, la Serie A torna a sognare il suo ritorno

Un anno fa era tremendamente incerto il futuro di Cristiano Ronaldo, con la sensazione che potesse lasciare la Juventus che era molto forte: ora tutto si ripete con il Manchester United.

Ronaldo rompe con lo United: anche la Serie A sogna il suo ritorno
Cristiano Ronaldo ©LaPresse

Todo cambia, ma tutto ritorna. Anche in questa sessione di calciomercato terrà banco la telenovela riguardo il futuro del cinque volte Pallone d’Oro. Secondo quanto riportato su ‘Repubblica’, nel nuovo progetto di United architettato da Erik Ten Hag non ci sarebbe un ruolo da protagonista per il portoghese e ‘CR7’ non è programmato per essere una seconda linea. Ecco, quindi, che l’addio sembra essere nuovamente la soluzione più probabile che potrebbe adottare Ronaldo: anche la Serie A osserva la situazione.

Calciomercato Roma, sussurri su Cristiano Ronaldo | Mourinho pensa in grande

Roma, quota al minimo per Cristiano Ronaldo
Cristiano Ronaldo ©LaPresse

Sempre secondo quanto rivelato sulle colonne di ‘Repubblica’, iniziano ad esserci diversi sussurri nella Capitale riguardo ad un possibile approdo di Cristiano Ronaldo. La presenza di José Mourinho è un sigillo di garanzia per i grandi campioni, in particolari per un portoghese di lusso come ‘CR7’: inoltre, attenzione anche ai vantaggi economici di un eventuale ritorno in Italia. Un accordo entro il 30 giugno, poi, permetterebbe al lusitano di usufruire ancora dei benefici fiscali che gli garantirebbero di pagare solamente 100mila euro di tasse per i redditi provenienti dalle sue attività all’estero.

Per riportare tutti con i piedi per terra, in ogni caso, bisogna partire dal presupposto che uno stipendio da 23 milioni di euro a stagione non è sostenibile per le casse della Roma. Non è da escludere, però, che lo United possa partecipare al pagamento dello stipendio per riuscire a liberarsi del suo maxi ingaggio e consegnare a Ten Hag la squadra che desidera. Insomma, una porticina per il ritorno di Cristiano Ronaldo in Serie A deve essere tenuta aperta.