Futuro Milinkovic-Savic: “C’è qualcosa di serio in mano”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:35

Lazio, stabilita la cifra del cartellino di Milinkovic-Savic: “In mano c’è qualcosa di serio”

100 milioni di euro. A tanto ammonta la cifra stabilita dalla Lazio per il cartellino di Sergej Milinkovic-Savic. Il serbo è l’uomo mercato della Lazio, ma al momento non sembrano essere arrivate offerte. La cifra chiesta dai biancocelesti è altissima e, soprattutto per i club italiani, inarrivabile.

Milinkovic-Savic
Milinkovic-Savic ©️ LaPresse

Sull’addio di Milinkovic si è espresso così Furio Focolari, collegato a ‘Radio Radio’: “Mi risulta che alcune offerte le abbia Kezman in mano. Il Manchester United aveva fatto un’offerta sapendo che poteva perdere Pogba e aveva offerto 55 milioni, molto più basse dei 100 milioni richiesti. Questi momenti di crisi del calcio italiano pesano, in caso contrario sarebbe arrivata una grande offerta da un club italiano come Inter o Juventus. Se la Lazio ha stabilito quella cifra significa che ha deciso di non venderlo, altrimenti c’è qualcosa in mano di serio perché la Lazio si sta muovendo su tanti fronti”.

Damascelli: “Milinkovic un gioiello che non serve a nulla”

Tony Damascelli, anche lui intervenuto a ‘Radio Radio’ non ha risparmiato critiche al club biancoceleste e in particolare al presidente Lotito: “Tu valuti un giocatore quella cifra, devi investire in funzione di quella cifra, altrimenti è un gioiello che non ti serve a nulla. Milinkovic è affezionato alla Lazio e alla città, ma è un professionista. A livello di presenze internazionali ne ha una 40ina ma non sono state contraddistinte da grandi prestazioni della squadra e sue. Penso che il Mondiale sia per lui la rassegna ideale in una nazionale che ha ritrovato valori importanti. Il Mondiale servirà alla Lazio per dare ulteriore luce ma non siamo mai nei 100 milioni. Oggi solo alcune inglesi potrebbero fare follie simili, ma molto dipende dal futuro dei giocatori”.

Milinkovic-Savic
Milinkovic-Savic ©️ LaPresse

A riguardo si è espresso anche Franco Melli: “Milinkovic non ha appeal internazionale, perché con la Lazio gioca poco e la Serbia non è il Brasile. Questo è un anno difficilissimo per ottenere grandi cifre. L’Inter chiede 70 per Bastoni ma non glieli dà nessuno”.