CMIT TV | Dybala-Inter: “Accetta la destinazione, ma c’è un problema”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:31

Alla CMIT TV è intervenuto anche Fabrizio Biasin che ha fatto il punto sull’Inter dopo la delusione scudetto senza dimenticare tematiche di mercato. Da Perisic a Dumfries 

Si è conclusa con un pizzico di amarezza la stagione dell’Inter che ha ceduto il passo al Milan nella corsa scudetto, con i rossoneri che hanno ereditato lo scettro di campioni d’Italia. A tirare le somme dell’annata nerazzurra ci ha pensato Fabrizio Biasin alla CMIT TV: “Ha vinto una squadra che non ha rubato niente, si è meritata lo scudetto, se ci metto dentro i tre punti con lo Spezia, il Milan ha meritato e c’è poco da dire”.

Biasin a CMIT TV: da Perisic al futuro di Dumfries
Biasin a CMIT TV

CALHANOGLU – “Non penso che lui stia soffrendo chissà quanto. Se arrivasse da una stagione deludente allora sì, in realtà lui arriva da una stagione positiva, secondo me è una buona alternativa alla top 11 di questa Serie A. E’ stato uno dei migliori in assoluto, per me strapromosso quest’anno”.

PERISIC – “Non ho certezze da nessun punto di vista, vi posso dire che l’Inter prima dell’incontro aveva intenzione di proporre a Perisic un rinnovo superiore a quello proposto finora. Si pensava di aggiungere i famosi bonus per venire incontro alla richieste. Penso che ci siano buone possibilità che vada avanti con l’Inter. Per me andare oltre diventa un rischio, ma non bisogna mai dimenticarsi che un biennale ad un giocatore di 33 anni comporta sempre dei rischi”.

DUMFRIES – “Credo che nella testa dei dirigenti ci sia l’idea di formare delle coppie di valore, a meno che non arrivi un’offerta straimportante si va avanti così”.

DYBALA – “La situazione è in evoluzione. A Villa Bellini c’è stato un incontro fra l’entourage di Dybala e Marotta con il giocatore che accetta la destinazione, ha dato la sua disponibilità, ma l’Inter ha chiesto tempo per fare determinate operazioni. Va liberato dello spazio a livello di ingaggi, ma va anche visto a livello tecnico. La sensazione è che si ha l’ok del giocatore con Marotta come sponsor, ma l’Inter ha altre priorità, bisognerà capire se si può fare”.

PAGELLA JUVE – “Toppo poco per una squadra di Allegri, il mio voto è 5-“.

PAGELLA NAPOLI – “Per me la stagione del Napoli è positiva, io dico che è un 7”.

PAGELLA INTER – “Per me l’Inter di Inzaghi è da 7,5, poteva diventare un 9 con lo scudetto, ma non si possono scordare le coppe, il bel gioco”.

PAGELLA MILAN – “Espressione di un’idea di calcio, per me è un 9 abbondante, sono stati bravissimi”.