CMIT TV | Milan, Bobo Craxi: “Vigilia di grande apprensione. Donnarumma…”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:01

Bobo Craxi è intervenuto alla CMIT TV per parlare dell’ultima gara di campionato che potrebbe laureare il Milan campione

A tre giorni dalla decisiva sfida tra Milan e Sassuolo, l’onorevole Bobo Craxi – noto tifoso rossonero – parla alla CMIT TV.

bobo craxi
Bobo Craxi 20220519 – calciomercato.it

VIGILIA – “La vigilia la vivo con grande apprensione. Siamo abituati a perdere ma anche a vincere. Quando vincevamo, abitualmente nel periodo berlusconiano, questo tipo di tensione non c’era. In questo caso sono dieci anni che non vinciamo più, la squadra non dà grande affidamento, sono ragazzi giovani e temiamo sempre la magagna all’ultimo momento”.

SPAVENTATO – “Sono terrorizzato. Ho un’esperienza diretta della famosa fatal Verona. Una settimana prima vincemmo 3-1 a San Siro contro il Bologna e le bancarelle vendevano già le bandiere con la stella perché sarebbe stato il decimo scudetto. Mia mamma comprò una bandiera e fece cucire la stella: dopo Verona la dovetti scucire. Temiamo la stessa cosa”.

SCOPERTA PIU’ BELLA – “Messias la trovo una scoperta – afferma in tono ironico – : il brasiliano più scarso di tutto il Brasile. E’ senza invettiva. Scherzi a parte sono sorpreso dall’esplosione da Leao e siamo molto ammirati dal fatto che abbiamo venduto il portiere e preso uno che è più forte di quello che avevamo: una botta di cu..”

Milan, Bobo Craxi: “Pioli ha fatto le nozze con i fichi secchi”

PIOLI – “Ha fatto le nozze con i fichi secchi. Tanti infortuni ha anche avuto. Il vantaggio di alcuni pubblici, è che non c’è grande pressione, Milano non dà pressione. Il Milan dal 1907 al 1950 non ha vinto nulla. Parliamo di tre generazioni, poi iniziamo a vincere gli scudetti. Poi ci furono gli anni ’60 e la fatal Verona, poi ci fu lo Scudetto della stella quindi finimmo due volte in B. E’ un tifoso abituato a sopportare. I tifosi giovanissimi milanisti di oggi non hanno che i racconti dei padri: non hanno mai vinto vincere il Milan“.

ACQUISTI – “Servirebbe più di uno. Direi una punta che sia all’altezza di questa sfida e un cursore di difesa perché i ritmi in Europa sono molto più elevati. Non lo trovo il Milan all’altezza della Champions“.