Coronavirus, GIMBE: meno casi e decessi, ma calano i tamponi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:40

Il consueto monitoraggio della Fondazione GIMBE per la settimana 4-10 maggio

Il monitoraggio indipendente della Fondazione GIMBE rileva nella settimana 4-10 maggio 2022, rispetto alla precedente, una diminuzione di nuovi casi (286.350 contro 394.945) e decessi (842 contro 962).

Coronavirus © LaPresse

Scendono anche i ricoveri, oltre a casi e decessi, ma è netta la riduzione dei tamponi effettuati (-23,6%). In calo anche i casi attualmente positivi (1.082.972 rispetto a 1.199.960), le persone in isolamento domiciliare (1.074.035 mentre prima erano 1.189.899), i ricoveri con sintomi (da 9.695 a 8.579) e le terapie intensive (da 366 a 358). Sul fronte vaccini, invece, la quarta dose per i fragili e gli over 80 non ingrana con una copertura relativa a 166mila immunocompromessi (21%) e meno di 385mila altri fragili (8,7%). Considerando l’elevata circolazione virale, il declino dell’efficacia vaccinale e la particolare fragilità della platea a rischio, è pericoloso aspettare l’autunno per la quarta dose, riferisce la Fondazione.