Sacrificio choc per Milinkovic-Savic: “Follia Juve”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:00

La Juventus prepara l’assalto a Milinkovic-Savic, le possibili modalità dell’operazione fanno però discutere: è ‘follia’ bianconera

Da suggestione di mercato, a pista che può farsi concreta. Che la Juventus abbia tra i suoi pallini principali Sergej Milinkovic-Savic non è assolutamente un mistero. Certo, una pista in salita, visto che Lotito renderà la vita difficile per il suo gioiello.

Sacrificio choc per Milinkovic-Savic: "Follia Juve"
Sergej Milinkovic-Savic © LaPresse

L’attuale centrocampista della Lazio sarebbe comunque, per potenziale tecnico, il giocatore in grado di far fare un salto di qualità reale ai bianconeri. Allegri avrebbe a disposizione un’arma in grado di svoltare il rendimento della mediana e da utilizzare anche in chiave offensiva, come del resto il serbo ha dimostrato in queste stagioni di Serie A. Fisico da corazziere, ma piedi educatissimi, vedremo nelle prossime settimane quali saranno gli sviluppi. La Juventus, di sicuro, dal punto di vista economico dovrà trovare risorse importanti: la valutazione del giocatore si aggira sui 70 milioni di euro. Le opzioni portano a convincere la Lazio tramite contropartite parziali gradite a Sarri (Rugani, Arthur, McKennie), oppure versare la cifra cash da ottenere tramite cessioni pesanti.

Juventus, no alla cessione di de Ligt: “Dirigenti capaci dovrebbero fare altro”

Sacrificio choc per Milinkovic-Savic: "Follia Juve"
Matthijs de Ligt © LaPresse

Il giocatore che potrebbe far monetizzare la Juventus sarebbe Matthijs de Ligt. Ma lo scenario della cessione dell’olandese, uno dei pochi giocatori di livello superiore in questo momento nella rosa di Allegri, non convince alcuni addetti ai lavori, tra cui Furio Focolari, che su ‘Radio Radio’ va all’attacco della dirigenza bianconera, verso la quale il suggerimento sarebbe di procedere ad altro tipo di cessioni. “Sarebbe una follia vendere de Ligt – spiega – Se la Juventus ha un dirigente capace deve vendere quei giocatori come Rabiot, Arthur, McKennie. Se per prendere Milinkovic-Savic si vendesse un top player come de Ligt, sarebbe in realtà fare un passo in avanti e due all’indietro”.