“Milinkovic-Savic alla Juve”: l’alleato di Agnelli esce allo scoperto

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:53

La Juventus sogna sempre Milinkovic-Savic, puntando magari su una coppia serba insieme a Dusan Vlahovic: le parole del ct lo avvicinano al bianconero

Sergej Milinkovic-Savic resta il nome principale in casa Juventus. Il centrocampista della Lazio è un pupillo del club bianconero, ma non solo, per certi versi il vero grande obiettivo della dirigenza. Che lo segue da tanto tempo, ha sperato di affondare il colpo almeno nelle ultime due o tre stagioni, ma dovendo desistere quasi subito per le richieste di Lotito e la non urgenza di andare via da parte del giocatore.

milinkovic-savic juventus lazio stojkovic vlahovic
Milinkovic-Savic © LaPresse

Questo sembra l’anno buono e la Juventus può contare anche su un alleato importante, che magari proverà a influenzare la scelta di Milinkovic-Savic, come ha fatto con Vlahovic a cui ha consigliato proprio la destinazione Torino. “Se Sergej mi chiedesse un consiglio gli direi di andare alla Juventus!”, dice Dragan Stojkovic. Il ct della Serbia spiega in un’intervista a ‘Tuttosport’: “È un giocatore perfetto per la squadra di Allegri. Io faccio il tifo per Milinkovic-Savic alla Juventus, ma non dipende da me. Conteranno le intenzioni di Agnelli e Lotito“.

Milinkovic-Savic, il ct della Serbia vota Juve

milinkovic-savic juventus lazio stojkovic
Milinkovic-Savic © LaPresse

In ballo c’è anche la variabile Vlahovic: “Oltre che compagni di Nazionale, sono amici. Penso che Dusan e Sergej avranno parlato della possibilità e sono sicuro che Vlahovic sarebbe contentissimo”. Poi Stojkovic parla appunto anche dell’attaccante della Juventus: “Nessuno dovrebbe essere preoccupato, mi fido molto di lui. In questo momento Dusan deve soltanto rimanere calmo e non pensare al gol. Allegri viene molto criticato, ma a mio avviso è uno degli allenatori più bravi in circolazione. L’unico problema è che spesso ci si dimentica che Vlahovic, seppur fortissimo, è un ragazzo di 22 anni e c’è tanta pressione su di lui”.