Superlega, Ceferin contro i tifosi italiani: “Non hanno fatto niente”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:10

Il presidente UEFA Aleksander Ceferin ha ripreso la parola tornando ancora una volta sulla questione Superlega 

Lo scorso anno la questione Superlega ha tenuto lungamente banco, catalizzando l’attenzione degli appassionati di tutta Europa e smuovendo l’opinione popolare in lungo e in largo. Una situazione che è stata poi ampiamente ridimensionata, ma che periodicamente torna a bussare dalle parti della UEFA dove il presidente Aleksander Ceferin si fa trovare sempre inflessibile e sicuro.

Ceferin sulla Superlega: "È finita"
Ceferin, presidente UEFA © LaPresse

Lo stesso numero uno della UEFA, assistendo alla partita umanitaria tra Hajduk Spalato e Shakhtar Donetsk, si è espresso sulla questione Superlega e non solo come riportato da ‘Sportske Novosti’: “Superlega? È finita. Stanno cercando di soddisfare un po’ di più il loro ego, ma la cosa non potrebbe mai funzionare comunque. Quando ci hanno fatto la guerra i tifosi inglesi ci hanno aiutato mentre italiani e spagnoli non hanno fatto niente”.

Ceferin non ha quindi dubbi sul calcio che gli piace guardare: “Assolutamente la Champions League, City-Real è stato il miglior spot. Le Final Four in Champions? Buona idea ma ci sarebbero meno partite in totale, è un po’ presto per condividere nuove idee con i media ma ci sono alcuni piani”. Poi ancora sulla Champions di quest’anno: “In qualche modo mi aspettavo che il City diventasse campione, ma ora il Liverpool è fortissimo e il Real è come un gatto con 10 vite. Non hanno alcuna difesa, ma Benzema sta migliorando ogni anno, Modric a 36 anni gioca in modo fantastico. Hanno Vinicius. Comunque prevedo la finale inglese”.