CMIT TV | Disastro Inter a Bologna: “Ecco chi doveva giocare”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:32

Le parole di Fabio Bergomi alla CMIT TV dopo il ko dell’Inter contro il Bologna. I nerazzurri sono costretti a rincorrere nella corsa Scudetto

Intervenuto ai microfoni di CMIT TV, Fabio Bergomi ha parlato del momento dell’Inter. I nerazzurri sono reduci dal ko di Bologna.

Fabio Bergomi alla CMIT TV
Fabio Bergomi alla CMIT TV

Un ko inaspettato, che ha fatto gioire il Milan, rimasto in vetta alla classifica, con un vantaggio di due punti. Le critiche sono rivolte soprattutto a Inzaghi, che non appare all’altezza: “E’ una squadra che lui non ha in mano – afferma Bergomi – Inzaghi non ha ancora capito dove si trova. Non puoi perdere lo Scudetto con Pioli e Messias. Inzaghi non è da Inter, non lo fu nemmeno Lippi che poi vinse il Mondiale ma non capì cosa era Inter. Inzaghi arriva in un momento delicato, è un ‘Yes Man’. Marotta ha capito che Conte fa otto lavori, ecco perché vuole prendere Simeone. L’Inter è debole dal lato psicologico, è la testa che deve far andare avanti le gambe”.

Differenze con il Milan – “Nel club rossonero c’è una struttura, ecco perché ha vinto Zaccheroni e può vincere Pioli, da noi un allenatore deve fare più cose”

Portiere – “Vedremo come sta Handanovic. Su chi punteresti tra Cordaz e Radu? Doveva giocare Cordaz, vista l’esperienza maturata con il Crotone”.