CM.IT | Inter, il ‘tradimento’ di Pjanic costa oltre 6 milioni all’anno

Nei giorni scorsi si è parlato con insistenza di un possibile ritorno in Serie A, all’Inter, di Miralem Pjanic: ecco tutte le ultime notizie

Dopo la sconfitta nel recupero della ventesima giornata patita contro il Bologna, e il conseguente mancato sorpasso sui ‘cugini’ del Milan in vetta alla classifica della Serie A, l’Inter si muove in ottica calciomercato.

CM.IT | Inter, il 'tradimento' di Pjanic costa oltre 6 milioni all'anno
Pjanic con la maglia del Besiktas ©️ LaPresse

In particolare, l’amministratore delegato Beppe Marotta e il direttore sportivo Piero Ausilio sono al lavoro per regalare all’allenatore Simone Inzaghi un centrocampista che possa far rifiatare Marcelo Brozovic, unico vero giocatore insostituibile della squadra nerazzurra da diverse stagioni. La rosa è, infatti, farcita di centrocampisti, ma manca un calciatore in grado di giocare al posto del Nazionale della Croazia, fresco di rinnovo contrattuale fino al 30 giugno 2026.

Tra i tanti nomi, circola con grande insistenza quello di una vecchia conoscenza del calcio italiano, quel Miralem Pjanic che nell’estate del 2020 ha lasciato la Juventus per approdare al Barcellona, con conseguente passaggio di Arthur in bianconero, per l’importante cifra di 60 milioni di euro più 5 milioni di bonus. In blaugrana, però, il bosniaco non è riuscito ad imporsi e, nel calciomercato estivo del 2021 è approdato in prestito al Besiktas. A fine stagione tornerà in Spagna, ma potrebbe essere solo di passaggio.

Inter-Pjanic, ostacolo ingaggio: ecco la situazione
Miralem Pjanic, 32 anni ©️ LaPresse

Inter-Pjanic, ostacolo ingaggio: ecco la situazione

Una trattativa, quella tra l’Inter e Miralem Pjanic, che resta, comunque, di difficile realizzazione. Stando, infatti, alle indiscrezioni raccolte da Calciomercato.it, il Barcellona non ha nessuna intenzione di riavere in rosa l’ex Juventus e Roma, tra le altre, ed è disposta a cederlo nuovamente in prestito. Ma, al contrario di quanto successo col Besiktas, non è intenzionato a contribuire al pagamento dell’ingaggio: in questa stagione, il club turco ha elargito 2.75 milioni di euro a Pjanic, mentre i restanti 4 milioni sono rimasti a carico del Barça. Una condizione necessaria, dunque, sarà il pagamento dell’intero ingaggio da parte della squadra che vorrà Pjanic.

Oltre 6.5 milioni all’anno, con contratto in essere fino al 2024, che l’Inter difficilmente concederà, vista la politica societaria, a meno che non possa sfruttare il decreto Crescita, visto che il calciatore è fuori dall’Italia da due anni. Dunque, una situazione sì da tenere in considerazione, ma che per realizzarsi deve superare problematiche importanti. Ma, come sappiamo, nel calciomercato tutto diventa possibile se le volontà collimano. Vi terremo aggiornati.