Sassuolo-Juve, Bonucci: “Terzo posto, Scamacca e Raspadori: ecco cosa penso”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:40

A pochi minuti da Sassuolo-Juventus, Leonardo Bonucci è tornato a parlare per presentare la sfida del Mapei

Leonardo Bonucci è tornato ormai titolare, ma questa sera in casa del Sassuolo la coppia è inedita, ovvero con Daniele Rugani. Il difensore della Nazionale ha preso la parola a pochi minuti dalla sfida del Mapei Stadium che può blindare il quarto posto: “È la miglior occasione per tornare a fare tre punti in campionato dopo lo stop col Bologna, dobbiamo guardare a noi stessi e quello che fanno gli altri non ci deve interessare. Il nostro compito è portare a casa tre punti stasera per guardare a maggio con più serenità”, ha detto Bonucci a ‘Dazn’.

bonucci sassuolo juventus

La squadra di Dionisi è comunque molto temibile: “Il Sassuolo contro le grandi si esalta e ci deve essere la giusta capacità mentale e tecnica di approcciare a questa partita sapendo che ci saranno delle difficoltà, affrontandole da squadra, perché il nostro obiettivo è fare bene”. Poi il centrale della Juventus ha aggiunto a ‘Sky Sport’: “Siamo consci delle capacità e delle qualità del Sassuolo, contro le gandi mette in campo qualcosa in più oltre alla tecnica dei giocatori che ha. Serviranno sacrificio e spirito di squadra per tornare a casa con il risultato. Occorre fare punti, essere squadra come nelle grandi prestazioni, perché quasi sempre il risultato arriva così. Terzo posto? Il nostro obbligo è vincere tutte le partite, possiamo quindi arrivare terzi o no, oggi siamo qui solo per vincere”.

Poi su Scamacca e Raspadori: “Non li ho sentiti in questi giorni. Ho grande stima di loro, ma oggi siamo avversari anche se con alcuni saremo fratelli per sempre visto che siamo campioni d’Europa, con altri siamo compagni di Nazionale. Per 90 minuti oggi non conosciamo nessuno”.