Con Vlahovic è cambiato poco: l’enorme problema della Juve

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:18

L’acquisto di Dusan Vlahovic non ha risolto i problemi della Juventus. Il gol continua ad arrivare con fatica

A gennaio, sorprendendo un po’ tutti, la Juventus è riuscita a piazzare il super colpo in attacco. Nessuna si aspettava l’acquisto di Dusan Vlahovic a metà stagione. I problemi cronici in avanti, dovuti all’addio di Cristiano Ronaldo, mai veramente sostituito, hanno portato la dirigenza bianconera ad andare letteralmente all-in sul giovane bomber serbo.

Juventus, Vlahovic non basta: persiste il problema gol
Kean-Vlahovic ©LaPresse

Un colpaccio che ha spinto molti a ritenere la Juventus in lotta per lo Scudetto. Oggi la realtà è un’altra, con la squadra di Massimiliano Allegri, chiamata a blindare il quarto posto. La qualificazione in Champions League è tutta da conquistare nonostante un cammino davvero negativo dell’Atalanta.

Alla vigilia di Pasqua è arrivato una brusca frenata contro il Bologna, che ha dato prova delle difficoltà della Juventus nel trovare la via del gol. Dusan Vlahovic ha dimostrato di essere una certezza e nelle dieci partite di Serie A disputate, sono arrivati sei gol. Un bottino non certo male ma come detto il problema della rete non è stato del tutto risolto.

Juventus, numeri da paura: bianconeri solo decimi

Juventus, Vlahovic non basta: persiste il problema gol
Massimiliano Allegri ©LaPresse

Basta andare a dare un’occhiata alle statistiche per rendersene conto: la Juventus, nonostante uno dei migliori centravanti del campionato, ha solamente il decimo attacco. Oltre alle prime della classe si trova dietro anche a squadre come Fiorentina, Sassuolo e Verona.

Entrando più nello specifico, dando un’occhiata ai numeri della Lega di Serie A, vediamo come la Juventus mantenga la stessa posizione anche nella classifica relativa al rapporto gol/conclusioni nella porta. I bianconeri segnano ogni dieci tiri (9,6 per la precisione). I 50 centri sono arrivati con 479 calci. L’Inter segna un gol ogni 7,8 tiri, la Lazio addirittura uno ogni 5,7.