Scintilla Allegri, l’Inter è avvertita: “A Roma non potevamo mancare. Temo una squadra per la Champions”

La Juventus rialza la testa dopo i deludenti risultati in campionato delle ultime partite e regola per 2-0 la Fiorentina nel return match delle semifinali di Coppa Italia

Massimiliano Allegri interviene in conferenza stampa al termine della sfida dell’Allianz Stadium, rispondendo subito alla domanda dell’inviato di Calciomercato.it.

Allegri
Allegri

“Scintilla per il finale di stagione? E’ una partita importante che ci consente di andare a giocare la finale di Roma. Roma è una città meravigliosa, poi in quel periodo si sta benissimo e non potevamo assolutamente mancare. Siamo entrati in campo con lo spirito giusto, con cattiveria e volevamo assolutamente conquistare questo obiettivo. La Juventus per l’undicesimo anno di seguito avrà la possibilità di giocare per un trofeo e bisogna essere felici di questo. Adesso abbiamo delle partite importanti in campionato e dobbiamo recuperare energie. In panchina mi sono girato e ho trovato gente in borghese: giocano sempre gli stessi e sarà così fino alla fine della stagione. Rabiot? Ha fatto una buona partita, ultimamente sta crescendo e stasera ci ha messo gli inserimenti giusti. Mi dispiace solamente per il gol annullato”.

DIFFERENZE COL BOLOGNA – “Il calcio l’ha inventato il diavolo, non si spiega. Stasera è stata una partita da squadra esperta, abbiamo difeso in modo compatto: la Fiorentina gioca molto bene e Italiano è bravissimo. Se gli lasci campo ti possono fare male, però siamo stati bravi a ridurgli il raggio d’azione. Qualcosa da migliorare c’è sempre, dovevamo ad esempio essere più precisi in alcune giocate offensive”.

Allegri: “Per la Champions Fiorentina la più pericolosa”

CORSA CHAMPIONS – “La Fiorentina è l’avversaria più pericolosa, basta guarda con attenzione il calendario. Non c’è nulla da studiare: ha partite favorevoli e lo scontro diretto all’ultima giornata in casa contro di noi. Dobbiamo essere bravi a vincere le partite che mancano e a fare più punti possibili”.