Guardiola batte la Juve, asso nella manica e doppio addio

ULTIMO AGGIORNAMENTO 7:59

Le manovre del Manchester City sembrano destinate a condizionare il calciomercato della Juventus

Il mancato raggiungimento della finale di FA Cup dopo l’eliminazione per mano di Jurgen Klopp ha riaperto il dibattito in casa Manchester City sulla necessità di puntellare la rosa con alcuni elementi importanti, in ogni zona del campo. Molto influente sulle scelte di mercato del suo club, Pep Guardiola ha già da tempo una lista ben precisa in mente, con alcuni nomi che potrebbero portarlo in rotta di collisione con diverse squadre italiane.

Calciomercato Juventus, scambio con Guardiola e doppio addio
Pep Guardiola ©LaPresse

Tra queste, c’è anche la Juventus. La squadra bianconera da tempi non sospetti ha individuato in un regista e in una spalla/vice di Vlahovic le priorità assolute in vista della prossima stagione. Per quanto riguarda il mediano, nelle scorse settimane alcune indiscrezioni spagnole hanno riportato in auge il nome di Frenkie de Jong. Grande amico di de Ligt, l’ex Ajax richiederebbe tuttavia un esborso economico molto importante, maggiormente alla portata dei Citizens. Secondo ‘El Nacional’, Pep non avrebbe alcuna intenzione di mollare la presa sull’olandese 24enne e avrebbe dato il via libera ad un’offerta che potrebbe rivelarsi una doppia beffa per i bianconeri.

Calciomercato Juventus, Guardiola prova lo scambio per de Jong

Frenkie de Jong ©LaPresse

Secondo il portale iberico, infatti, pur di arrivare al metronomo oranje, Guardiola sarebbe disposto a mettere sul piatto un altro obiettivo sensibile di Massimiliano Allegri e Federico Cherubini. Stiamo parlando di Gabriel Jesus, in scadenza a giungo 2023 e sulla lista dei cedibili in assenza di un rinnovo contrattuale. Seguito anche dall’Inter, l’ex Palmeiras non basterebbe da solo a coprire la richiesta del Barcellona, fissata in 80 milioni di euro. Nessun problema per il club inglese, disposto a coprire la differenza con una cifra cash pari a 20 milioni. Cifre decisamente fuori dalla portata delle squadre italiane, destinate a guardare altrove in caso di fumata bianca definitiva.