Per lui è la fine del sogno: lascia il campo piangendo dopo Napoli-Roma

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:37

Napoli-Roma ha avuto un sapore speciale e alla fine amaro per un campione in particolare. Ecco cosa è successo poco fa

Napoli-Roma ha riservato una partita ricca di emozioni. E probabilmente in molti se l’aspettavano, ma non per forza con quest’altalena, dalla vittoria al pareggio che sa di sconfitta, fino all’addio.

Per lui è la fine del sogno: lascia il campo piangendo dopo Napoli-Roma
Napoli-Roma © LaPresse

E alla fine le lacrime di Lorenzo Insigne resteranno impresse nell’immaginario collettivo, perché rappresentano probabilmente la fine di un’era. La partita oggi è iniziata subito in favore del Napoli, visto che al Var è arrivato il rigore per i partenopei che ha indirizzato la partita, realizzato dallo stesso Insigne. Poi la partita è andata avanti e ha regalato ottime possibilità da entrambe le parti.

Per lui è la fine del sogno: lascia il campo piangendo dopo Napoli-Roma
Insigne © LaPresse

C’è stata la traversa di Lorenzo Pellegrini e un’ottima palla gol per Victor Osimhen, poi la stoccata finale. Al 91esimo, infatti, è Stephan El Shaarawy a firmare il pareggio. Intanto, Insigne è già in panchina, sostituito nove minuti prima da Juan Jesus. La partita finisce 1-1 tra rabbia e sconforto. L’esterno d’attacco calcia la bottiglietta in segno di rabbia poi esce dal campo in lacrime. La delusione è grande, perché Inter e Milan scappano e per lui, per Lorenzo, l’avventura al Napoli potrebbe concludersi senza lo scudetto.