Atletico Madrid, applausi a Guardiola? Simeone dice tutto

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:08

Diego Simeone ha commentato la partita contro il Manchester City, terminata con i nervi a fior di pelle e l’intervento della polizia

Una partita decisamente non banale, che è andata a fiammate e ha offerto qualche grande occasione e di sicuro emozioni forti. E nel finale animi tesissimi per la rissa sfiorata dopo il fallo di Felipe su Foden e tutte le scintille di conseguenza, con tanto di necessario intervento della polizia negli spogliatoi.

simeone atletico madrid manchester city
Simeone © LaPresse

Nel postpartita, ai microfoni di ‘Prime Video’, le parole di Diego Simeone: “Abbiamo fatto la partita che volevamo, abbiamo chiuso gli spazi a una squadra fantastica che fa tre gol a partita. Siamo riusciti a farli faticare in entrambe le partite e nel secondo tempo abbiamo fatto un passo in avanti, avendo occasioni da gol, non ci siamo riusciti per una questione di forza e incisività e loro giustamente hanno passato una sfida dura, tirata e bella da vedere”.

Molto bella la scena in cui sia il Cholo che i giocatori sono rimsti in campo ad applaudire i propri tifosi: “Soprattutto nel calcio c’è una cosa meravigliosa, l‘orgoglio dei tifosi per la propria squadra. I giocatori hanno dato il massimo, la gente è stata con la squadra. Però siamo arrabbiati per non essere passati. I disordini nel tunnel dopo il fischio finale? Non ho visto niente, sono rimasto in campo fino alla fine. Complimenti al City, è sempre bello vincere vada come vada”. Poi Simeone a ‘Sky Sport’ precisa sugli applausi: “Non erano polemici e ironici nei confronti di Guardiola, applaudivo la mia gente. Le perdite di tempo? L’arbitro deve giudicare, sta a lui. Noi siamo orgogliosi di quello che siamo, poi loro hanno meritato perché hanno segnato un gol in più”.