CM.IT | Molina alla Juve, insidie non solo italiane: è asta internazionale

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:08

Molina è un obiettivo della Juventus ma c’è da fare i conti con una vera e propria asta internazionale: l’Udinese aspetta le offerte

Il rinnovo di Juan Cuadrado alla Juventus è un nodo da sciogliere ancora del tutto. Nel senso che con il Cagliari è arrivata la presenza numero 40, utile per far scattare l’automatismo fino al mese di giugno del 2023, quindi per un’altra stagione.

Molina
Molina © LaPresse

Ma il club bianconero sta lavorando per ridiscutere l’intesa con l’entourage dell’esterno colombiano basandola magari su un accordo biennale a cifre più basse. Sette stagioni a Torino, 34 anni a maggio, Cuadrado ha garantito stabilità e affidabilità durante le sue 262 presenze accompagnate con 24 gol. Ora bisogna capire che evoluzione avrà questa trattativa che la società vuole intavolare per rimodulare l’intesa spalmandola.

C’è aria di rinnovamento alla Juventus e sulla fascia destra si guarda al futuro cercando in Italia. Si sa che con l’Udinese i rapporti sono sempre stati solidi sul mercato: Pepe, Motta, Asamoah, Isla, Pereyra, sono gli affari più importanti chiusi da Udine verso Torino dal 2010. Poi c’è stato un momento di stacco, ma il filo non si è mai spezzato. E ci è voluto davvero poco a riannodarlo.

L’occasione è nata per parlare di Nahuel Molina, esterno destro argentino classe 1988, 24 anni appena compiuti. Scuola Boca Juniors, dal 2021 nella nazionale argentina, Molina è l’esterno destro che potrebbe rappresentare il dopo Cuadrado in casa bianconera. Seconda stagione in Friuli, contratto quinquennale, Molina si è preso i riflettori di importanti club in Europa che hanno apprezzato il suo rendimento in Serie A. E’ un terzino con la gamba da esterno, conosce le due fasi e le fa bene garantendo equilibrio. La sua quotazione si è impennata dall’anno scorso a questa stagione. “Il prezzo di un giocatore lo fa sempre il mercato” sorride una vecchia volpe come Pierpaolo Marino, una istituzione nell’Udinese dei Pozzo. E il mercato ha portato Molina dai 10-15 milioni dell’estate scorsa ai 25-30 di quella che verrà. Ragioniamo del doppio, almeno come base di partenza.

Calciomercato Juventus, asta internazionale per Molina

Molina
Molina © LaPresse

Perché così funziona: se la Juventus ci ha messo gli occhi per la prossima stagione, anche l’Inter e il Napoli lo stanno seguendo, in Spagna ci sono l’Atletico Madrid e il Siviglia, in Francia il Marsiglia. E l’asta sembra appena cominciata. L’Udinese, che è maestra in queste situazioni, aspetta che la corsa monti e l’obiettivo lieviti, sapendo che da qui a luglio potrà solo provare a spuntare qualcosa in più. Pierpaolo Marino conosce il mercato e sa come ”agitarlo”. Ha definito Molina una grande colpo della struttura scouting dell’Udinese (alla cui guida c’è Andrea Carnevale) e ha previsto bagarre attorno a questo giocatore per la prossima estate.

La Juventus comunque sul ragazzo c’è e proverà a dire la sua cercando di capire se sarà possibile ragionare anche di contropartite tecniche nel momento in cui l’operazione dovesse entrare nel vivo e magari andasse in porto. L’Under 21 Fagioli è uno dei giovani talenti a cui l’Udinese guarda con maggiore attenzione.

Giorgio Alesse