CMIT TV | Dybala più Kessie, tutto già deciso: l’annuncio

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:30

Per Kessie e Dybala c’è l’ipotesi Tottenham di Conte, una doppia pista per la quale c’è già una certezza

Sarà l’estate dei parametri zero, anche in Serie A. Tanti i nomi, anche di primissimo livello, che sono presenti nell’elenco dei calciatori in scadenza di contratto.

Camelio
Camelio alla CMIT TV

Se Insigne ha ormai firmato con il Toronto, due big ancora in bilico sono Paulo Dybala e Franck Kessie. Per il primo l’arrivo di Vlahovic alla Juventus potrebbe rappresentare un indizio di una possibile separazione, anche se la decisione (definitiva?) ci sarà con l’incontro previsto nelle prossime settimane. Una decisione deve ancora prenderla anche il centrocampista ivoriano, agli ultimi mesi del suo contratto con il Milan.

In questo caso però le indiscrezioni raccontano di un addio quasi deciso, con le possibilità di un rinnovo non elevatissime. Dybala e Kessie sono accomunati anche da una possibile destinazione: il Tottenham di Antonio Conte. Gli Spurs hanno già acquistato in Italia (Bentancur più Kulusevski) e non è un segreto che il tecnico salentino apprezzi i due calciatori.

Calciomercato, Camelio: “Kessie e Dybala: niente Tottenham”

Dybala
Dybala © LaPresse

Proprio sul futuro di Dybala e Kessie ed in particolare sulla possibile destinazione inglese è intervenuto alla CMIT TV Enrico Camelio. Prima di entrare nel dettaglio dei due futuro parametri zero, l’opinionista ha parlato anche di Vlahovic.

Ecco le sue dichiarazioni: “Vlahovic era un giocatore della Juventus due anni fa, ma gratis. Ti posso garantire che Conte voleva assolutamente Bentancur: si sarebbe accontentato anche di Kessie che a questo punto non andrà più al Tottenham. Conte li ha voluti (il riferimento è anche a Kulusevski, ndr) non è vero che li ha presi Paratici”.

Niente Spurs per Kessie, ma niente da fare anche per la Joya: “Dybala-Tottenham: 0%”. Resta allora da vedere quel che accadrà: di certo, in caso di addio a Juventus e Milan, per l’argentino e l’ivoriano non mancheranno le pretendenti.