Inter-Juventus, Handanovic risponde alle critiche e parla dell’arrivo di Onana

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:33

Giornata di vigilia in vista della Supercoppa Inter-Juventus: parla in conferenza stampa Samir Handanovic

Alla vigilia di Inter-Juventus ha preso la parola anche Samir Handanovic, capitano dei nerazzurri, al fianco di “La partita con la Juve è sentita da parte di entrambi. È un derby d’Italia che ti da un titolo e siamo vogliosi di vincere. Ce la giocheremo con l’atteggiamento degli ultimi due mesi. Mi aspetto una Juve come sempre tosta. Non è una partita come le altre. Sarà una gara difficile e ce la aspettiamo così. Si gioca per il titolo ed è importante per me così come per i miei compagni”.

Handanovic in conferenza
Handanovic in conferenza

ONANA – “Non mi da fastidio. La competizione nel ruolo è benvenuta. L’importante è avere fiducia in se stessi, poi vivo alla giornata”.

ERRORI – “Quando non prendiamo gol, non prende gol la squadra. Quando l’Inter prende gol lo prende Handanovic. Gli errori si fanno, in quel caso Stefan ha valutato male e gli errori successivi sono state conseguenze. Tutti commettono errori, ci siamo passati tutti e purtroppo si prendono gol. Cerchiamo di farne pochi e tenere sempre palla noi”.

Inzaghi e Handanovic in conferenza
Inzaghi e Handanovic in conferenza

SQUADRA – “Senza i due anni precedenti non avremmo avuto piacere oggi. E’ cambiata la mentalità, la voglia di vincere titoli, magari oggi ci sono meno concetti e più libertà, perché se non vinci il piacere della libertà va subito via. Bisogna stare sempre in allerta perché in due settimane nel calcio può cambiare tutto. Il campionato è ancora lungo, nulla è deciso e c’è anche la situazione Covid. Bisogna stare attenti a dare qualsiasi pronostico. Stiamo attenti e disciplinati”.