PAGELLE E TABELLINO DI VENEZIA-MILAN 0-3 | Hernandez devastante, Diaz spento

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:19

Le pagelle di Venezia-Milan, match valido per la ventunesima giornata di Serie A: super Theo Hernandez e Leao

Parte subito forte il Milan di Stefano Pioli, che sblocca il match contro il Venezia, subito con Ibrahimovic, bravo a farsi trovare al posto giusto al momento giusto. Il primo tempo si chiude con i rossoneri in vantaggio.

Pagelle Venezia-Milan: Hernandez devastante
Theo Hernandez ©LaPresse

La ripresa si apre con il gol di Theo Hernandez, servito da uno scatenato Rafael Leao. Proprio il terzino francese si presenta dal dischetto per il 3 a 0. Con il Venezia in dieci, il match va così in archivio.

Ecco le pagelle:

VENEZIA
Romero 5,5 – Non può nulla in occasione del gol. E’ bravo e attento quando intercetta i tiri di Leao e Florenzi. Su Theo Hernandez forse può fare di più.

Mazzocchi 4,5 – Ha la sfortuna di doversi confrontare con Leao e Theo Hernandez. Non riesce a prendergli le misure e va sempre tremendamente in difficoltà.

Svoboda 4 – Si suicida, calcisticamente parlando, regalando il pallone a Ibrahimovic, poi ‘rimedia’ salvando di mano: espulsione e calcio di rigore che chiudono il match

Ceccaroni 5 – Anche il Capitano affonda come la sua squadra. Dietro si fatica davvero tanto.

Haps 5,5 – Spinge poco e sbaglia qualche passaggio di troppo. Dietro è quello che va meno in sofferenza.

Cuisance 5,5 – Dimostra di essersi calato subito nei meccanismi di Zanetti. Qualche buona giocata per mostrare di che pasta è fatto ma spari. Dal 60′ Kiyine 6 – Entra per limitare i danni e in parte ci riesce

Ampadu 6 – Fa da schermo davanti la difesa. Aiuta tanto i compagni, restando in partita fino alla fine. E’ l’unico che merita davvero la sufficienza di quelli che hanno iniziato il match.

Busio 5,5 – Tanta grinta per il centrocampista di Zanetti, che corre per due ma non fornisce sempre la qualità che servirebbe. Dal 78′ Fiordilino s.v.

Aramu 5 – Prova spesso la giocata senza successo. Il fantasista del Venezia non riesce ad accendere la luce. Dal 60′ Johnsen 6 – Qualche spunto nel finale che tiene vivo il Venezia, in un match già andato in archivio.

Henry 5 – A questo Venezia mancano i gol del bomber. Il francese ha qualche palla buona ma non le sfrutta bene. Dal 60′ Črnigoj 6 – Da’ una mano ai compagni per non subire una goleada.

Okereke 5,5 – Si mette in mostra con le sue accelerate, da una di queste solo un grande Tonali gli nega la gioia del gol. Si spegna nella ripresa.

All. Zanetti 5,5 – Il suo Venezia è squadra vera ma di un’altra categoria rispetto a questo Milan. La salvezza passerà da altre partite.

MILAN

Maignan 6 – Praticamente mai seriamente impegnato dal Venezia. Si mette in mostra solo per qualche uscita.

Florenzi 6,5 – Ormai da qualche partita si sta ammirando la versione migliore dell’ex Roma. Preciso e ordinato dietro. Bene anche quando si spinge in avanti.

Kalulu 6,5 – Prova attenta del giovane difensore francese. Sempre preciso negli anticipi. Un’altra prestazione che spiega perché il Milan non ha così tanta fretta nell’acquistare un nuovo centrale.

Gabbia 6,5 – Puntuale nelle chiusure e ordinato negli anticipi. Buona prova del giovane italiano che sta acquisendo sempre più sicurezza. D’altronde non sempre hai di fronte Vlahovic.

Hernandez 8 – La fascia da capitano sembra avergli dato maggiore consapevolezza in fase difensiva. Quando parte sulla fascia è sempre devastante. Bravo nel lanciare Leao in occasione del primo gol, fantastico quando infila Romero ad inizio ripresa. E’ perfetto anche dal dischetto.

Tonali 7 – Il centrocampista classe 2000 non sbaglia una partita, anche oggi prende per mano la squadra. Fantastico quando recupera palla su Okereke lanciato a rete.

Bakayoko 7 – Una prova maiuscola del centrocampista francese. Perde solo un pallone in tutta la partita ma con le sue lunghe leve ne sradica, dai piedi degli avversari, un’infinità, dimostrandosi finalmente all’altezza di questo Milan.

Saelemaekers 5,5 – Il Milan è brillante, lui meno. Il belga, come contro la Roma, fatica ad offrire il proprio contributo in fase offensiva. L’ammonizione porta Pioli a sostituirlo nella ripresa. Dal 45′ Messias 6 – Non si mette in mostra per giocate particolari ma è sempre nel vivo dell’azione offensiva.

Diaz 5,5 – Primo tempo in cui si fa notare solamente per qualche buona copertura difensiva. Non riesce ad incidere nemmeno nella ripresa, quando la partita ormai è chiusa. Dal 73′ Maldini s.v.

Leao 7,5 – Quando punta l’uomo non lo fermi mai. E’ devastante in accelerazione ma a volte esagera. Il gol di Ibra è praticamente suo. Assist anche per Theo Hernandez ma questa volta da dieci. Dal 61′ Rebic 6 – Una buona mezzora utile a mettere minuti nelle gambe. Sempre a servizio della squadra con le sue giocate.

Ibrahimovic 6,5 – Ha il merito di seguire l’azione di Leao e di trovare il gol del vantaggio. Non sembra brillantissimo ma l’esperienza lo aiuta a mettere in campo una prestazione sufficiente, oltre al gol. Dal 73′ Giroud s.v.

All. Pioli 7 – Cambia qualche interprete, dove può, ma il risultato è lo stesso di giovedì. Il suo Milan gioca bene e conquista punti. Quando i suoi uomini sono in forma è dura per chiunque.

Irrari 5,5 – Non valuta da rigore il contatto Florenzi-Henry ma potrebbe starci. Giusto non dare quello per tocco di braccio di Kalulu. Nessun dubbio invece sul penalty e sull’espulsione per Svoboda.

TABELLINO
VENEZIA-MILAN 0-3

VENEZIA (4-3-1-2): Romero; Mazzocchi, Svoboda, Ceccaroni, Haps; Cuisance, Busio, Ampadu; Aramu; Henry, Okereke. A disp.: Lezzerini; Modolo, Molinaro, Schnegg; Bjarkason, Črnigoj, Fiordilino, Kiyine, Peretz; Forte, Johnsen, Sigurðsson. All.: Zanetti.

MILAN (4-2-3-1): Maignan; Florenzi, Kalulu, Gabbia, Hernández; Tonali, Bakayoko; Saelemaekers, Díaz, Leão; Ibrahimović. A disp.: Mirante, Nava; Conti, Stanga; Krunić, Messias; Giroud, Maldini, Rebić. All.: Pioli.

Arbitro: Irrati di Pistoia.
GOL: 2′ Ibrahimovic (M), 49′ Theo Hernandez (M)
AMMONITI: 6′ Saelemaekers (M), 37′ Gabbia (M), Ceccaroni (V)
ESPULSI: 58′ Svoboda (V)