PAGELLE e TABELLINO Juventus-Napoli | Chiesa e Mertens caldissimi, Morata non punge

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:42

Juventus-Napoli: pagelle e tabellino del match dell’Allianz Stadium valevole per la 20° giornata del campionato di Serie. Chiesa risponde a Mertens

Il Napoli scappa con Mertens dopo un ottimo primo tempo ma viene ripreso dopo l’intervallo dallo scatenato Chiesa, subito decisivo dopo il rientro dall’infortunio.

Juventus Napoli Chiesa
Chiesa in azione @LaPresse

Morata a differenza del compagno di squadra non punge nell’attacco della Juventus, malissimo Alex Sandro e Rabiot. Politano e Zielinski danno fastidio ai bianconeri, Ghoulam soffre Chiesa. Allegri perde l’occasione di accorciare il distacco in classifica dai partenopei in chiave Champions.

LEGGI ANCHE >>> Primo Tempo Juventus-Napoli, voti e tabellino | Mertens implacabile, disastro Alex Sandro

Le pagelle di Juventus-Napoli: de Ligt solido, Ghoulam soffre

Juventus Napoli
Morata e Juan Jesus @LaPresse

JUVENTUS 

Szczesny 6,5 – Beffato da Mertens sul vantaggio del Napoli. Risponde presente sul destro dalla distanza di Zielinski e nella ripresa sempre sullo scatenato belga.

Cuadrado 5,5 – Fa un po’ di confusione, non galoppa come potrebbe sulla destra. Bada soprattutto a non lasciare troppo campo ad Insigne.

De Ligt 6,5 – Tiene a galla la retroguardia bianconera nella prima frazione. Solido e puntuale nelle chiusure.

Rugani 6 – Distratto sul gol di Mertens, in compartecipazione con Alex Sandro. Decisamente meglio nel secondo tempo.

Alex Sandro 4,5 – Dorme su Politano e facilità la zampata vincente di Mertens. Ancora una prestazione deludente: fischi sonori all’uscita dal campo (74′ De Sciglio 6 – Dà freschezza sulla corsia mancina).

McKennie 6 – Sbaglia un gol praticamente fatto all’inizio. Alza i giri del motore dopo l’intervallo.

Locatelli 5,5 – Più macchinoso e impreciso del solito. Serata difficile in cabina di regia.

Rabiot 4,5 – Perde sempre troppi palloni, marca visita anche negli inserimenti. Allegri si aspetta ben altro da lui, ma non arrivano segnali incoraggianti… (66′ Bentancur 6 – In campo per dare solidità in mezzo).

Bernardeschi 6,5 – Nel vivo del gioco, anche quando cambia fascia. Crea superiorità numerica: esce stremato tra gli applausi (66′ Dybala 6 – Accende subito la Juve con un paio di giocate d’alta scuola).

Morata 5 – Vorrei ma non posso per l’uomo mercato dell’attacco bianconero. Nulla da dire per abnegazione e impegno, però negli ultimi sedici non centra mai la porta. Non punge e la Juve ne risente in fase realizzativa (74′ Kean 5,5 – Non incide e spreca una buona chance nel recupero).

Chiesa 7 – Fin dal principio il più pericoloso della ‘Vecchia Signora’. Fa male quando strappa palla al piede, anche se alle volte è troppo testardo nella giocata individuale. Si prende con rabbia il gol del pareggio: rientro fondamentale nello scacchiere di Allegri (81′ Kulusevski sv).

All. Allegri 5,5 – Juve bocciata nella prima frazione e che risale la china nel secondo tempo, trascinata dall’indemoniato Chiesa. Evita un ko doloroso, anche se alla vigilia sperava in un risultato diverso per continuare a scalare la classifica e accorciare sul Napoli. Squadra ancora incompiuta.

NAPOLI

Ospina 5,5 – Si distende con un pizzico di ritardo sul sinistro sporco (ma vincente) di Chiesa.

Di Lorenzo 6 – Chiesa è un brutto cliente ma tiene botta nel primo tempo. Fa il suo come al solito.

Rrhamani 6 – Morata gioca spesso di spalle e gli facilita il compito. Sfrutta il fisico nel gioco aereo.

Juan Jesus 6 – Non si distrae, attento in marcatura sugli attaccanti di casa.

Ghoulam 5,5 – Soffre i guizzi di Bernardeschi quando viene puntato. Nella ripresa in difficoltà anche su Chiesa.

Demme 6 – Semplice e ordinato davanti la difesa.

Lobotka 6 – Macina chilometri e dà sostanza al centrocampo. Sfortunato nella deviazione sulla rete di Chiesa.

Politano 6,5 – Un peperino sulla trequarti, propizia il vantaggio di Mertens (76 Elmas sv).

Zielinski 6,5 – Un po’ nascosto all’inizio, esce alla distanza grazie alla sua qualità. Impegna Szczesny con un missile da fuori.

Insigne 6 – L’ultima contro la Juve con la maglia del Napoli. Punto di riferimento delle azioni offensive, innesca l’1-0 di Mertens. Si spegne però con il passare dei minuti.

Mertens 7 – Ancora indigesto alla Juventus. Fiammata che fa male ai bianconeri, buca Szczesny e de Ligt con un gol dei suoi. Piede caldissimo, impegna ancora il portiere polacco nella ripresa (88′ Petagna sv).

All. Spalletti (in panchina Domenichini) 6,5 – Un Napoli decimato fa la partita nel primo tempo e mette alle corde la Juve. I partenopei calano nella ripresa ma conquistano un punto prezioso vista la situazione d’emergenza, tenendo a distanza i rivali bianconeri in classifica.

Sozza 5,5 – Qualche dubbio sul braccio di Mertens in area, con la Juventus a protestare per la massima punizione. Sul resto della partita non ci sono macchie particolari.

TABELLINO

JUVENTUS-NAPOLI 1-1
24′ Mertens (N); 54′ Chiesa

Juventus 4-3-3: Szczesny; Cuadrado, de Ligt, Rugani, Alex Sandro (74′ De Sciglio); McKennie, Locatelli, Rabiot (66′ Bentancur); Bernardeschi (66′ Dybala), Morata (74′ Kean), Chiesa (81′ Kulusevski). A disposizione: Perin, Senko, Arthur. Allenatore: Allegri

Napoli (4-2-3-1): Ospina; Di Lorenzo, Juan Jesus, Ghoulam; Demme, Lobotka (92′ Zanoli); Politano (76′ Elmas), Zielinski, Insigne; Mertens (88′ Petagna). A disposizione: Marfella, Idasiak, Costanzo, Spedalieri, Vergara. Allenatore: Spalletti (in panchina Domenichini).

Arbitro: Sozza (sez. Seregno)
VAR: Irrati
Ammoniti: Alex Sandro (J), Demme (N)
Espulsi:
Note: recupero 1′ e 5′; spettatori 18.996 per un incasso di 1.594.117 euro