Supercoppa Inter-Juventus, allarme Covid: tutto sospeso

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:47

Il Covid ha cambiato nuovamente le carte in tavola, anche per quanto riguarda la presenza dei tifosi allo stadio

Il calcio torna a essere fortemente condizionato dal Covid. In questi ormai due anni le perdite sono state gravissime, a causa dello stop dei tornei ma anche per gli stadi completamente vuoti. E ora le squadre di Serie A stanno facendo nuovamente la conta dei positivi, così come sta accadendo nel resto d’Europa.

inter juventus biglietti vendita sospesa supercoppa 30122021
Stadio San Siro © LaPresse

In queste ore, però, il Governo ha preso una decisione importante sull’affluenza dei tifosi allo stadio. Si aspettano le comunicazioni ufficiali e definitive sulla capienza ridotta per gli eventi all’aperto, così come appunto le partite di calcio (e non solo, ovviamente). Fino ad ora gli impianti potevano essere riempiti al 75% delle proprie possibilità, in tanti speravano presto in un aumento fino al 100% nelle scorse settimane. Ma l’emergenza è tornata in maniera decisa e quindi ci sarà una ‘retrocessione’ al 50% della capienza. Il tutto a vendite ovviamente in corso, dal momento che tra una settimana riprenderà il campionato, con diversi match di cartello.

Inter-Juventus, sospesa la vendita dei biglietti della Supercoppa

inzaghi allegri inter juventus biglietti
Allegri e Inzaghi © LaPresse

Roma, Napoli, Lazio, Juventus e le altre hanno comunicato la sospensione della vendita dei biglietti, proprio in attesa di comunicazioni ufficiali e definitive sul tema. La decisione del Governo ovviamente ricade anche sulla Supercoppa Italiana tra Inter e Juventus in programma il 12 gennaio 2022 alle 21 a San Siro. Ieri era partita la vendita dei tagliandi,  con la prelazione dedicata agli abbonati 2019/20 delle due società. Ora, però, la vendita è stata sospesa già nella giornata di oggi proprio a causa di queste nuove restrizioni.

“Vendite momentaneamente sospese”, il messaggio che si sono trovati su ‘Vivaticket’ tutti i tifosi che oggi hanno provato ad acquistare sul portale. Secondo quanto appreso da ‘Calcio e Finanza’, la motivazione risiede nel fatto che è necessario distribuire nuovamente i posti disponibili all’interno dello stadio per consentire il rispetto delle nuove misure previste (il 50% e i posti vuoti tra un seggiolino e l’altro). Chi aveva già acquistato il biglietto avrà comunque garantito il suo posto, sarà verosimilmente solo ricollocato. Per le altre partite di campionato, come Roma-Juventus dove era stata già superata la capienza del 50%, si attendono nuovi provvedimenti da parte delle società per risolvere la questione.