PAGELLE e TABELLINO di Venezia-Lazio 1-3: Forte illude, Pedro straripante

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:54

La Lazio conquista tre punti contro il Venezia. Protagonista della partita, valevole per la diciannovesima giornata di Serie A, è Pedro

Bene anche Luis Alberto, entrato ancora una volta dalla panchina. Bocciato Ceccaroni.

Pagelle Venezia-Lazio 20211222 - calciomercato.it
Pedro ©LaPresse

Ecco le pagelle:

VENEZIA (4-3-3)

Romero 5 – Nelle prime due reti biancocelesti avrebbe potuto fare di più. Può poco su quella di Luis Alberto.
Mazzocchi 6 – Si divora un gol in area di rigore avversaria. Nella ripresa è sempre coinvolto nelle azioni offensive.
Caldara 6 – Un recupero importante su Basic salva il potenziale 0-2 nel primo tempo.
Ceccaroni 5 – Fermo sul gol di Pedro, commette poi un’altra ingenuità che poteva costar caro. Deve ringraziare Caldara.
Ebuehi 6 – Nel secondo tempo è pericoloso in più di un’occasione. Buon contributo in fase offensiva.
Crnigoj 5 – Gara di sostanza, forse troppa: rimedia un giallo ad inizio ripresa. Dal 67’ Tessmann 5 – Entra a martello su Luis Alberto: l’entrata gli costa il rosso.
Vacca 5 – Soffre centralmente, non riesce a fare da collante tra i reparti. Dal 55’ Busio 6 – Fa meglio del compagno di reparto: con lui il Venezia trova maggior solidità.
Ampadu 5 – Prova incolore, condita da un’ammonizione. Dal 74’ Sigurdsson s.v.
Aramu 6 – Trascinatore del Venezia: dal suo piede nasce il perfetto crosso per l’1-1 di Forte.
Kiyine 6 – Riesce a dare sostegno alla manovra offensiva con qualità. Dal 55’ Okereke 6 – Il suo ingresso cambia poco, ma è comunque positivo.
Forte 6,5 – Nel primo tempo ha due occasioni: nella prima non inquadra benissimo la porta, alla seconda firma il pari dei padroni di casa. Dal 74’ Johnsen 6 – Prova qualche accelerazione delle sue, ma pecca di precisione.
All. Zanetti 6 – Un buon Venezia onora l’ultima gara del 2021, ma non raccoglie punti.

LAZIO (4-3-3)
Strakosha 6 – Incolpevole sul gol di Forte. Quasi inoperoso per il resto.
Marusic 6 – Non riesce a trovare lo spazio per affondare sulla fascia. A volte in ritardo.
Luiz Felipe 5,5 – Alcuni ottimi salvataggi ad inizio primo tempo, ma si perde Forte in occasione del pari del Venezia.
Acerbi 6,5 – Sfiora con la spalla il calcio d’angolo di Cataldi. Bene nelle palle alte.
Radu 6 – Gara ordinata, senza sbavature. Dal 74’ Lazzari s.v.
Milinkovic 6,5 – In ombra nel primo tempo, prova a salire in cattedra nella ripresa con alcune giocate delle sue. Serve a Luis Alberto il pallone dell’1-3.
Cataldi 6,5 – Il suo calcio d’angolo teso verso la porta vale il secondo gol biancoceleste. A dire il vero il gol sembra suo e non di Acerbi. Metronomo. Dal 67’ Leiva 6 – Entra per far rifiatare il compagno, lo fa con quantità e precisione.
Basic 5,5 – Troppo impreciso in alcune scelte. Dal 74’ Luis Alberto 7 – Gli basta un quarto d’ora per regalare qualità al giro palla e siglare un gol da cineteca.
Felipe Anderson 5,5 – Nel primo tempo sbaglia un potenziale assist al gol. A tratti fuori dal gioco. Dall’80’ A. Anderson s.v.
Pedro 7 – Dopo soli cinque minuti porta in vantaggio la Lazio dopo una bella serpentina. Imprescindibile per Sarri.
Zaccagni 6,5 – Propositivo. Guizzi, dinamismo e palloni recuperati: è tornato il giocatore apprezzato a Verona.
All. Sarri 6,5 – Nonostante alcuni momenti di sofferenza, riesce a far esprimere bel gioco al suo undici. Chiude bene l’anno.

TABELLINO
VENEZIA-LAZIO 1-3

VENEZIA (4-3-2-1): Romero; Mazzocchi, Caldara, Ceccaroni, Ebuehi; Crnigoj (67′ Tessmann), Vacca (55′ Busio), Ampadu (74′ Sigurdsson); Aramu, Kiyine (55′ Okereke); Forte. A disp.: Maenpaa, Molinaro, Modolo, Johnsen, Heymans, Svoboda, Peretz, Haps. All. Zanetti

LAZIO (4-3-3): Strakosha; Marusic, Luiz Felipe, Acerbi, Radu (74′ Lazzari); Milinkovic, Cataldi (67′ Leiva), Basic (74′ Luis Alberto); Pedro, Felipe Anderson (80′ A. Anderson), Zaccagni. A disp.: Reina, Furlanetto, Patric, Akpa Akpro, Moro, Romero, Muriqi. All. Sarri

Reti: (3′ Pedro, 31′ Forte, 49′ Acerbi, 90+5′ Luis Alberto)
Note: (Ammoniti: 45′ L. Felipe (L), 54′ Pedro (L), 55′ Crnigoj (V), 64′ Basic (L), 74′ Ampadu (V), 86′ Caldara (V). Espulso: 90+1′ Tessmann (V) )