Venezia-Juventus, Allegri: “Arthur in ritardo, non sarà convocato”. La scelta su Dybala

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:45

Conferenza Allegri: l’allenatore della Juventus presenta la trasferta di Venezia alla vigilia del match. Le sue dichiarazioni

È già vigilia di campionato per la Juventus di Massimiliano Allegri, reduce dal primo posto conquistato nel girone di Champions League. I bianconeri saranno di scena domani sul campo del Venezia: ecco le dichiarazioni del tecnico in conferenza stampa.

Conferenza Allegri: le dichiarazioni alla vigilia di Venezia Juve
Massimiliano Allegri in conferenza (screenshot)

VENEZIA – “Il prossimo step è la partita di domani, col Venezia sarà complicata e in casa segna molto e solo con l’Inter non ha segnato. Cercheranno di fare un’impresa storica contro la Juventus e noi dobbiamo metterci al pari loro. Saranno anche arrabbiati dopo l’ultima sconfitta. Ci vuole l’approccio giusto”.

FORMAZIONE – “De Sciglio sta bene, McKennie non ancora e ha fatto allenamento parziale con la squadra e rientrerà lunedì. Ramsey è ancora indisponibile, mentre Arthur è stato sfortunato ed è arrivato in ritardo all’allenamento e non sarà convocato. Sono cose che capitano durante l’anno, non è un problema“.

DYBALA – “Dybala sta bene. Ha fatto allenamento con la squadra oggi e domani sarà in campo“.

Arthur Melo ©LaPresse

Juventus, conferenza Allegri pre Venezia: “Dybala sta bene e sarà in campo”

FUTURO KAIO JORGE – “Kaio Jorge via a gennaio? Non abbiamo preso in considerazione l’ipotesi cessione. Quando è arrivato si è subito infortunato ed è stato fermo, adesso ha recuperato e si sta mettendo in condizione. Piano piano avrà il suo spazio e giocherà”.

CAMPO VENEZIA – “È un campo che nessuno conosce, solo Chiellini e io nel lontano 1985. È strano: prendi il traghetto, il campo è più stretto, c’è un qualcosa di diverso… Rischi di farti male se tra virgolette non fai una partita da provinciale”.

OCCASIONI SPRECATE – “Dobbiamo essere più cattivi, non possiamo fare gol ogni cinque occasioni create. Dobbiamo assolutamente migliorare nella percentuale realizzativa. Domani ci vorrà il giusto approccio altrimenti rischiamo grosso”

JUVE POCO EUROPEA – “Il calcio è una materia opinabile, è bello per questo, in tanti dicono molte cose… Mi dispiace che Milan e Atalanta sia uscite dalla Champions. Il Milan era tornato a giocarla dopo tanti anni ma aveva un girone tosto, spiace anche per l’Atalanta. Il primo posto è una soddisfazione per la Juve ma adesso serve pensare solo al campionato dove siamo in ritardo. Sacchi? Va sempre ascoltato quando parla visto tutto quello che ha fatto. Arrigo ama il calcio e ci mette tanta passione”.