Conte ‘faraone’ al Tottenham, ‘Le Iene’ lo stuzzicano: nome in codice, Lecce

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:31

Un Antonio Conte inedito quello intercettato da ‘Le Iene’ e che diventa un nuovo personaggio de ‘La Casa di Carta’

Ne ‘La Casa di Carta‘ potrebbe presto entrare un nuovo personaggio tutto italiano: Antonio Conte, con l’alias di ‘Lecce’. È andata più o meno così l’incursione de ‘Le Iene’ dalle parti del nuovo manager del Tottenham.

conte le iene la casa di carta lecce
Conte © Ufficio Stampa Mediaset

L’allenatore salentino ha collezionato un pareggio per 0-0 in casa dell’Everton e una vittoria per 3-2 con il Vitesse in Conference League nelle sue prime due uscite sulla panchina degli Spurs. Dopo l’esonero di Espirito Santo, l’ex allenatore dell’Inter è stato chiamato dal presidente Levy per risollevare una squadra da appena 15 punti in 10 partite e già ben lontana dalle posizioni di vertice nonostante una rosa molto importante. E dopo il portoghese è arrivato un investimento importante per l’ex ct azzurro.

Conte a ‘Le Iene’: “Io come uno de ‘La Casa di Carta’? Il colpo l’ha fatto il Tottenham”

conte le iene
Conte © Ufficio Stampa Mediaset

Un ingaggio che non è sfuggito a ‘Le Iene’ e il suo inviato Stefano Corti nel servizio che andrà in onda integralmente nella puntata di questa sera 9 novembre su Italia 1. “Un vero colpo in banca! Finalmente abbiam trovato squadra!”, esordisce Corti scherzando con Conte. “Si, abbiam trovato squadra”, risponde l’allenatore del Tottenham. Che con Juve, Chelsea e Inter ha sempre vinto lo scudetto: “Ma già entrare nelle prime quattro sarà un’impresa”, replica il mister salentino. Che poi viene stuzzicato proprio sul lato economico: “Ma veniamo al suo colpo in banca, le abbiamo portato questa maschera perfetta per l’occasione. L’aiuterà a portare a buon fine il colpo!” La maschera è quella di Salvador Dalì utilizzata dai protagonisti de ‘La Casa di Carta’ per il colpo alla zecca di stato spagnola.

Ma Conte commenta prontamente: “Penso che il colpo l’abbia fatto chi mi prende. Farà sicuramente un grande colpo”. Ma Corti continua: “Da oggi il suo soprannome sarà Lecce! Entra ufficialmente nella banda de La Casa di Carta! Un colpicino in banca l’abbiamo fatto, 17,5 milioni all’anno più la buonuscita…”. Però Conte non ci sta e controbatte: “Sì, ma non è così, tu fai il lavoro tuo ed è giusto che lo fai bene. Io lo faccio al top ed è giusto che mi paghino.”