Milan, Pioli: “Siamo più forti dell’anno scorso. Ibrahimovic sta meglio”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:19

Arrivano le parole dell’allenatore del Milan Stefano Pioli dopo la vittoria contro il Venezia per 2-0: il punto su Ibra e Giroud

Milan
Florenzi e Pioli © Getty Images

Stefano Pioli, allenatore del Milan, ha parlato ai microfoni di ‘DAZN’ dopo la vittoria contro il Venezia per 2-0 grazie ai gol di Brahim Diaz e Theo Hernandez: “Non dobbiamo essere frenetici, sbloccare la partita sarebbe stato importante per far stare il Venezia sotto palla e ripartire. Ci è mancata un po’ di qualità e precisione nel primo tempo, ma nel secondo tempo abbiamo affrontato con la giusta determinazione, con grande serietà”.

Brahim e Tonali – “Mi aspetto tanto dai miei giocatori, sapevo che il lavoro dell’anno scorso avrebbe dato i suoi frutti. Ho lavorato con del potenziale importante. Ok il lavoro, ma serve anche il talento e la predisposizione. Era inevitabile che sarebbero arrivati a questi livelli”.

Sul pubblico – “L’anno scorso dicevano che eravamo forti perché non avevamo il pubblico. Ora siamo stati più forti col pubblico, ci incita e ci sostiene. Abbiamo un supporto in più. Il nostro obiettivo è quello di migliorare i risultati casalinghi della scorsa stagione e credo che con l’aiuto dei nostri tifosi possiamo riuscirci”.

Kalulu – “Sta facendo molto bene, è cresciuto tanto. Ha fatto l’Olimpiade, sta giocando con l’Under 21 francese. Deve migliorare ancora, ma sta facendo bene. Sono contento anche di Toure, che pure sta crescendo insieme a Gabbia. Giocare poco ti fa trovare con poco ritmo e intensità ma sono importanti, stiamo giocando spesso e c’è bisogno di tutti”.

Sulle scelte tattiche – “Secondo me nel primo tempo abbiamo avuto solo due giocatori tra le linee, nella ripresa ne abbiamo aggiunto un altro. Questo ha stretto un po’ di più le maglie del Venezia e le abbiamo allargate. A sinistra abbiamo un giocatore come Leao che nell’uno contro uno può diventare imprendibile. Forse nel primo tempo Bennacer poteva abbassarsi di meno, ma l’abbiamo preparata così. Kalulu lo abbiamo tenuto più basso per Johnsen”.

Ibrahimovic e Giroud – “Stanno meglio, speriamo di averli a disposizione. Sappiamo che personalità possono portare alla squadra. Non so per sabato, ma speriamo presto”.