Allegri prova la Juve anti-Milan e ‘striglia’ Kean. Sorriso Chiesa

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:47

Allenamento questa mattina alla Continassa per la Juventus di Allegri in vista del big match contro il Milan all’Allianz Stadium

campo juve continassa

La Juventus, archiviata la vittoriosa trasferta di Champions League contro il Malmoe, si è ritrovata alla Continassa per preparare il big match di domenica sera all’Allianz Stadium con il Milan. Gara da non fallire per i bianconeri, considerando la deficitaria situazione di classifica in campionato.

Per seguire e interagire in DIRETTA sulle ultime di Calciomercato ISCRIVITI al canale YouTube

Allenamento aperto alla stampa questa mattina al JTC, con Chiesa presente con il resto del gruppo per tutta la durata della seduta. Il numero 22 è perciò recuperato per la supersfida con il ‘Diavolo’. Bernardeschi, invece, ha svolto solo le esercitazioni tattiche, senza prendere parte però alla partitella finale (al pari di capitan Chiellini e dei titolari di Champions). L’ex Fiorentina, in campo con una fasciatura al ginocchio dolorante, resta in dubbio per il Milan. Non ha lavorato con i compagni De Sciglio, che a causa di un fastidio al flessore della coscia ha svolto un seduta personalizzata in palestra.

Allegri ha insistito con un lavoro prettamente tattico, simulando la fase offensiva in base alle difficoltà che il Milan potrebbe creare alla Juve in fase di pressing. Il mister toscano ha provato soprattutto l’undici sceso in campo mercoledì in casa del Malmoe. “Ci presseranno alti tra le linee, servono palleggio e ritmo”, le indicazioni ai suoi di Allegri. L’allenatore ha poi aggiunto: “Abituiamoci a giocare a 2000 all’ora. E’ nella testa che dobbiamo avere la cattiveria per vincere”.

Tutte le news di calciomercato e non solo: CLICCA QUI!

Allegri ha diviso in due la squadra passando poi al lavoro (concentrandosi in primis sugli smarrimenti) con gli altri giocatori a disposizione tra cui diversi elementi dell’Under 23, catechizzando soprattutto Chiesa nei movimenti e ‘bacchettando’ Kean per un colpo di tacco di troppo (“Moise, che fai il calzolaio?”). Applausi specialmente per il numero 22 della Juventus dai tifosi in tribuna invitati dal club, con Arrivabene e Cherubini – raggiunti dopo anche dal presidente Agnelli – presenti a bordocampo ad assistere al lavoro degli uomini di Allegri. Ad inizio seduta il Football Director bianconero si è intrattenuto per qualche minuto a colloquio con l’allenatore. L’attenzione è alta in casa Juve: l’obiettivo adesso è sbloccarsi e ingranare anche in campionato dopo la bella prova in Europa.