Coronavirus, Fondazione GIMBE: “Contagi in calo e ricoveri in frenata”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:26

Nel consueto report settimanale della Fondazione GIMBE, l’andamento dell’epidemia di coronavirus in Italia: dati incoraggianti.

ambulanza
Ambulanza © Getty Images

Miglioramento nell’andamento settimanale dell’epidemia di coronavirus in Italia, stando al consueto report diffuso dalla Fondazione GIMBE. Nei giorni dall’1 al 7 settembre, nuovi casi in calo del 12,5% rispetto ai sette giorni precedenti (39.511 vs 45.134). Lieve aumento di ricoverati con sintomi (4.307 vs 4.252) e ricoveri in terapia intensiva (563 vs 544), scendono gli attualmente positivi (133.787 vs 137.925). I decessi settimanali sono 417, in aumento rispetto ai sette giorni precedenti, ma 82 fanno riferimento a periodi precedenti.

Per seguire e interagire in DIRETTA sulle ultime di Calciomercato ISCRIVITI al canale YouTube!

Il tasso di occupazione ospedaliera resta basso (7% in area clinica, 6% in area critica). Sul fronte vaccini, calo delle forniture settimanali (ricevute solo 2 milioni di dosi da Pfizer), ma le scorte superano i 9,6 milioni. All’8 settembre, il 73,2% della popolazione ha ricevuto almeno una dose di vaccino, ma il numero di prime dosi settimanali è stabile da quasi un mese sulle 720-750mila. “E’ il segno della difficoltà di convincere gli indecisi”, spiega il presidente della Fondazione, Cartabellotta.