Fiorentina-Lazio, Inzaghi: “Nel secondo tempo non si è giocato a calcio”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:18
Inzaghi
Inzaghi

Simone Inzaghi ha commentato la sconfitta della Lazio sul campo della Fiorentina: il rammarico del tecnico biancoceleste

“C’è delusione, sapevamo che era una partita dura”. Queste le parole di Simone Inzaghi a ‘DAZN’ dopo Fiorentina-Lazio. Il tecnico biancoceleste analizza così il match: “Nel primo tempo abbiamo tenuto bene il campo, gli episodi hanno indirizzato la gara. C’è stata l’occasione di Correa, sul loro gol potevamo difendere meglio, poi nel secondo tempo non c’è stata partita, troppo spezzettata. Peccato per il primo tempo: non dovevamo finirlo sotto. Probabilmente siamo stati lenti nel giro palla”.

LUIS ALBERTO – “Convive con un problema alla caviglia. Ha fatto una buona gara, avevamo problemi importanti, c’erano difficoltà sugli esterni. Ma l’occasione di Correa poteva indirizzare la partita. Mancano quattro partite, proveremo a recuperare qualche uomo, altri mancheranno per squalifica. Poi c’è Milinkovic che si è rotto il setto nasale ma è voluto rimanere in campo. Ha giocato condizionato, in mezzo al campo si è sempre fatto vedere. Fisicamente reggeva e non ho voluto rinunciarci”.

Fiorentina-Lazio, Inzaghi: “Resta l’amaro in bocca”

SECONDO TEMPO – “Il secondo tempo non è stata una partita di calcio. Sono entrate sette barelle, peccato per il primo tempo. Ora abbiamo dodici punti ancora, nel girone di andata abbiamo perso qualche punto. Dobbiamo andare avanti a testa alta: dopo una rincorsa così ci rimane un po’ di amaro in bocca”.