Juventus-Napoli, Pirlo: “Ho commesso degli errori” | Rivelazione sul futuro di Dybala

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:14
Juventus-Napoli, Pirlo:
Andrea Pirlo (Screen TV)

Andrea Pirlo ha commentato la vittoria della Juventus contro il Napoli, sfida cruciale per la Champions League: le parole del tecnico

Vince la Juventus nella sfida senza appello contro il Napoli. Non potevano sbagliare i bianconeri, che hanno centrato l’obiettivo portandosi a casa tre punti preziosissimi per la lotta alla Champions League. Contro i partenopei sono state le reti di Cristiano Ronaldo e del redivivo Paulo Dybala a consegnare la vittoria ad Andrea Pirlo. Il tecnico bianconero ha commentato la prestazione dei suoi ai microfoni di ‘Sky Sport’. Per seguire e interagire in DIRETTA sulle ultime di Calciomercato ISCRIVITI al canale YOUTUBE!

NAPOLI – “Abbiamo lasciato troppi punti per strada perché non abbiamo avuto l’atteggiamento di questa sera. Non siamo stati tanto incisivi in partite che potevano essere abbordabili. Quando hai lo spirito mostrato stasera, questa voglia di vincere, quando ti sacrifichi in undici e corri anche quando il compagno è fuori posizione per dare una mano, poi alla fine porti a casa i risultati. È questo che magari ci è mancato in altre partite. Esterni? Avevamo provato questo tipo di atteggiamento, con due esterni sempre alti e Danilo che andava in mezzo al campo per liberare più spazio in ampiezza a Chiesa e Cuadrado”

CRITICHE – “Sono abituato, il ruolo dell’allenatore è questo ed ero preparato. Normale che magari trovare positivi un giorno prima della partita, avere dubbi fino alla fine non è facile, però è dall’inizio della stagione che andiamo avanti così e speriamo che finisca presto tutto”

PERCORSO -“Ho intrapreso questo percorso ad agosto, cercando di inculcare nella testa dei giocatori un certo tipo di gioco. Lo abbiamo fatto fino ad un certo punto, poi non ci siamo riusciti per diverse vicissitudini. Ogni tanto abbiamo cercato poco la prestazione di squadra e abbiamo provato a risolverla con singoli”

DYBALA -“Quando hai un giocatore come Dybala a disposizione cerchi di farlo giocare il più possibile, ma lo abbiamo avuto solo per 7 partite dall’inizio. È un valore aggiunto per la squadra. Rinnovo? Ha ancora un anno di contratto e speriamo di potercelo tenere”

ERRORI – “Tante cose che ho fatto le ho sbagliate, ma le rifarei. Era il mio primo anno da allenatore e sono tutte cose che mi servono e mi serviranno per il futuro. Ho sbagliato come sbagliano tutti e da questi errori posso trarre delle conclusioni per non ripeterli in futuro”

FINALE DI STAGIONE – “Ci siamo posti come obiettivo di concludere al meglio queste dieci partite e poi vincere la finale di Coppa Italia. Più rimpianti per la Champions o per il campionato? Tutte e due, perché ci tenevamo tantissimo per la Champions e avevamo un avversario che poteva permetterci di passare il turno. Anche in campionato, poi, la sconfitta contro il Benevento ci ha tagliato fuori dalla lotta scudetto”