Italia, Toloi: “Imparerò dai migliori al mondo”. Ricci: “Italiano fondamentale”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:58
Ricci e Toloi in conferenza
Rafael Toloi © Getty Images

Le parole di Rafael Toloi e Matteo Ricci, intervenuti in conferenza stampa dal ritiro della Nazionale italiana. Per i due calciatori si tratta della prima convocazione

Con le convocazioni di Rafael Toloi e Matteo Ricci sono saliti a 76 i calciatori chiamati dal Ct Roberto Mancini, dall’inizio della sua avventura in azzurro. Sia il difensore dell’Atalanta, che il centrocampista dello Spezia, sono intervenuti in conferenza stampa e hanno raccontato la loro emozione per la prima convocazione.

Per restare aggiornato con tutte le news legate al mondo del calcio e non solo CLICCA QUI

Toloi si sente pronto a dare una mano all’Italia: “Ho avuto l’ok dalla FIFA per giocare in azzurro e posso così realizzare un desiderio che avevo – riporta il sito ufficiale della FIGC – Sono molto felice di far parte di questo gruppo, è un grande onore. Qui ci sono alcuni dei migliori difensori del mondo e da loro si può imparare molto. Il fatto di giocare in una squadra che sta facendo bene come l’Atalanta mi ha aiutato molto”.

DIFESA A TRE – “Con Gasperini ho imparato ad uscire e pressare alto, destro o centrale, non solo per pressare l’avversario, ma anche per giocare e creare situazioni. Qui naturalmente è diverso ma è un valore aggiunto, poi cercherò di imparare quello che serve per inserirmi nella squadra”.

LEGGI ANCHE >>> Inter, ok dell’Ats di Milano: vanno in Nazionale!

Ricci e Toloi in conferenza
Matteo Ricci © Getty Images

Ricci ringrazia Italiano: “E’ un’emozione incredibile essere qui con i migliori calciatori italiani. Sono il primo giocatore dello Spezia ad approdare in Nazionale nel dopoguerra: è un onore rappresentare questa società e questa città. Il mister è stato fondamentale, allo Spezia giochiamo con lo stesso modulo della Nazionale e anche questo mi ha permesso di mettermi in mostra e di farmi convocare dal Ct”.